Il personaggio/Eterno Sossio Aruta: dai reality tv al campo, a quasi 50 anni ricomincia dal Mesagne. «Obiettivo i 400 gol»

Sabato 11 Gennaio 2020

L'eterno Sossio Aruta vuol continuare a stupire. E non solo sui social o in tv. A quasi 50 anni, l'attaccante campano riparte da Mesagne, in Eccellenza, per inseguire il suo sogno: i 400 gol in carriera. Ne mancano "appena" 20, ricorda lo stesso Aruta, noto non solo per le sue gesta calcistiche: ha raggiunto la notorietà a metà degli anni 2000 grazie al reality show "Campioni", quando - indossando la maglia del Cervia di Ciccio Graziani sotto lo sguardo attento delle telecamere di ItaliaUno - si guadagnò il soprannome di "Re Leone".

Il messaggio. A dare la notizia del nuovo inizio è stato lo stesso Aruta, ovviamente via social: "Ci ho sperato fino alla fine. Fortunatamente è arrivata questa nuova squadra che mi permetterà di inseguire il mio record dei 400 gol...-20. Un grazie al presidente Todisco e al Mesagne calcio, domani si debutta in casa. Tutto questo in un giorno speciale, oggi mio figlio Diego compie otto anni e mia figlia Bianca tre mesi...da incorniciare".
 

 

La carriera. Aruta ha militato nella sua carriera in quasi 30 squadra diverse, in larga parte nelle serie minori. I primi passi sull'erba nel 1988, l'acuto è stato il biennio ad Ascoli in C1, e non è nemmeno una prima volta in Puglia: tra il 1993 e il 1996 ha collezionato 84 presenze e 38 a gol a Taranto, ma ha giocato anche a Foggia e un anno fa ci ha provato a Grottaglie. Aruta è però anche un personaggio televisivo: oltre a "Campioni", sul suo curriculum un'edizione di "Temptation Island" e altre ospitate sul piccolo schermo (tra cui "Uomini e donne").

Ultimo aggiornamento: 15:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA