Formula 1, le pagelle del GP di Portogallo: Hamilton monumentale, Verstappen non molla mai. Ferrari appannate e lontane dal podio

Domenica 2 Maggio 2021 di Piergiorgio Bruni
Vittoria numero 97 per Lewis Hamilton

Queste le pagelle del Gran Premio di Portogallo, terza prova del Mondiale 2021 di Formula 1. A Portimao, il sette volte iridato Lewis Hamilton conquista il successo numero 97 in carriera. Alle sue spalle si piazzano Max Verstappen e Valtteri Bottas.

 

HAMILTON – voto 8.5: Dopo la giornata di semi riposo a Imola, il cannibale inglese è tornato a essere famelico. Mette in riga sia Verstappen, sia Bottas e va a conquistare la vittoria numero 97 in carriera. Ridisegna record e non sembrerebbe proprio aver voglia di posare la matita. PREPOTENTE

 

VERSTAPPEN – voto 8: È sempre l'unico ad avere mezzo e qualità per sgambettare le Mercedes. Lotta come un toro nell'arena, prova a giocarsi le pochissime chance che gli si presentano e ci mette regolarmente un'enorme cattiveria agonistica. TIGNOSO

 

NORRIS – voto 7.5: Sfrutta magistralmente la safety car per l'incidente a Raikkonen e si proietta verso le primissime posizioni. Ha un'auto che lo valorizza, ma il 21enne inglese sta bruciando tapppe e gerarchie. Se acquisisce costanza è destinato a sognare. FRIZZANTE

 

ALONSO – voto 6.5: Non ha una macchina veloce e performante, ma lo spagnolo dimostra sempre e comunque di essere un 2 volte Campione del Mondo. Si fa apprezzare tantissimo nei momenti cruciali della "scampagnata" portoghese, guadagnando applausi e punti. INTRAMONTABILE

 

OCON – voto 6: Un weekend positivo e utile a creare una stagione migliore rispetto alle previsioni della vigilia. L'avvio di gara non è particolarmente emozionante, il resto del pomeriggio però lascia segni notabili. Bel piazzamento seduto su una macchina che sta chiaramente crescendo. PIMPANTE

 

LECLERC – voto 5.5: Da un predestinato ci si attende sempre quel qualcosa in più che sparigli concorrenza e infuochi l'animo dei tifosi. Non è (ancora) una Ferrari competitiva per la vittoria, ma il monegasco deve imparare a cogliere le occasioni da cavalcare. ALTALENANTE

 

SAINZ JR. – voto 5: Bravino in qualifica, ingessato e spento in gara. Il suo praticantato in Rosso prosegue senza particolari strappi e con qualche piccolo rammarico per alcune occasioni non sfruttate a pieno. È veloce, di testa e piede. La sua vettura decisamente meno. INGENUO

 

RAIKKONEN – voto 4.5: La gara di Iceman dura appena 2 giri, quando viene risucchiato dalla scia del compagno di team Giovinazzi e finisce per distruggere il musetto della sua Alfa Romeo. Un errore da matita blu che lo continua a relegare ai margini del Campionato 2021. PIVELLO

© RIPRODUZIONE RISERVATA