Torino-Milan 1-1: Bonaventura apre, De Silvestri firma il pari

Mercoledì 18 Aprile 2018
Rigore di Belotti sulla traversa, vantaggio Milan dopo 9' con Bonaventura, pareggio granata al 70' e una partita aperta fino al 6' di recupero. Il Torino ferma la corsa del Milan al termine di 90' vivaci, chiusi sull'1-1 allo stadio Grande Torino. Una partita ricca di occasioni e di emozioni, decisa dallo splendido gol di Bonaventura al 9' del primo tempo e dal pareggio di De Silvestri su calcio d'angolo. Non sono mancate le recriminazioni da entrambe le parti, con il rigore di Belotti dopo 3' di gioco spedito dal 'Gallò sulla traversa, quinto errore degli ultimi sette penalty calciati, o il palo di Abate in pieno recupero che avrebbe potuto consegnare la vittoria alla squadra di Gattuso. Un punto che mette fine alle speranze Champions dei rossoneri, distanti 10 punti dalla quarta posizione con cinque giornate da giocare, e che riporta il Torino a 5 punti dalla zona Europa League, obiettivo in teoria ancora raggiungibile ma difficile da concretizzare. Il Milan ha tenuto il controllo del centrocampo nei primi 45', frustrando le iniziative del Torino tenendo la linea difensiva compatta, con Borini in aiuto in caso di necessità, e Kessié e Biglia ad arpionare palloni nel cuore del gioco granata. Con gli spazi chiusi il Torino ha vissuto di azioni estemporanee, come il colpo di testa di Belotti disinnescato da Donnarumma, o il tiro da due passi di Iago Falque su conclusione sbilenca di Ansaldi, calciato alle stelle dallo spagnolo. Nella ripresa Mazzarri ha cambiato progressivamente volto al Torino aggiungendo dinamismo con Obi al posto di uno spento Rincon e giocando la carta Edera per Iago Falque. Proprio il giovane prodotto del settore giovanile granata si è messo subito in evidenza impegnando Donnarumma sulla cui respinta Belotti ha guadagnato l'angolo da cui De Silvestri ha realizzato la rete del pareggio anticipando Abate di testa. Gattuso ha prima cambiato il fulcro del gioco, inserendo Locatelli per Biglia, quindi ha puntellato l'attacco con Andrè Silva e Cutrone, che ha impegnato Sirigu al 42'. L'occasione più clamorosa è capitata nel cuore dell'area rossonera sui piedi di Ljajic al 44', non convertita in gol per una splendida parata di Donnarumma, pareggiata in pieno recupero, poco dopo l'espulsione di De Silvestri per doppia ammonizione, dal palo colpito da Abate con una conclusione dalla lunga distanza. Un punto a testa che lascia speranze ai granata e che spegne invece le velleità Champions del Milan, lasciando come ultimo obiettivo, insieme alla difesa del sesto posto, la finale di Coppa Italia del 9 luglio.

LEGGI LA CRONACA
  Ultimo aggiornamento: 19 Aprile, 00:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA