Superlega, Agnelli: «Il progetto va avanti, dialoghiamo con Uefa e Fifa»

Mercoledì 21 Aprile 2021
Superlega, Agnelli: «Il progetto va avanti, dialoghiamo con Uefa e Fifa»

«Fra i nostri club c'è un patto di sangue, il progetto della Superlega ha il 100% di possibilità di successo, andiamo avanti». Così Andrea Agnelli, presidente della Juventus precisando che «vogliamo creare la competizione più bella al mondo capace di portare benefici all'intera piramide del calcio, aumentando la distribuzione delle risorse agli altri club e rimanendo aperta con cinque posti disponibili ogni anno per gli altri da definire attraverso il dialogo con le istituzioni del calcio».

Le sei della Premier salutano la Superlega. L'Arsenal: «Chiediamo scusa»

«C'è piena volontà di continuare a partecipare a campionato e coppe nazionali - spiega Agnelli a Repubblica - il bonus di 350 milioni l'anno è falso. Noi rimaniamo nelle competizioni domestiche, andremo a giocare in ogni stadio d'Italia, di Spagna e d'Inghilterra. Il nostro lavoro resterà intrinsecamente legato alle competizioni domestiche. Ogni settimana daremo ai tifosi le partite dei campionati nazionali e di una nuova competizione, capace di avvicinare le generazioni più giovani che si stanno allontanando dal calcio».

Superlega, De Zerbi: «Non vorrei giocare con il Milan». Guardiola: «Non è più sport»

«Abbiamo fiducia nella bontà della nostra iniziativa che - prosegue il presidente della Juventus - come previsto dal Trattato Ue, porterà a veder riconoscere un nostro diritto. Per questo teniamo il dialogo aperto con istituzioni, Fifa e Uefa. Abbiamo scritto ai presidenti di Fifa e Uefa per dialogare. La Superleague va avanti comunque. Se ci faranno una proposta, la valuteremo. Cercheremo un accordo con Uefa e Fifa». 

 

 

Ultimo aggiornamento: 12:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA