Supercoppa, l'Inter trionfa al fotofinish: Sanchez stende la Juve al 120'

Giovedì 13 Gennaio 2022 di Massimo Sarti
Supercoppa, l'Inter trionfa al fotofinish: Sanchez stende la Juve al 120'

L'Inter vince la sesta Supercoppa della sua storia battendo 2-1 la Juventus al 120'. Dopo i gol di McKennie e Lautaro (rigore) nel primo tempo, decide al 120' Alexis Sanchez, favorito da una leggerezza imperdonabile della difesa bianconera. Rispetto alla vittoria in campionato con la Lazio Simone Inzaghi recupera Calhanoglu e rilancia Dzeko dal primo minuto, schierando così la formazione tipo. La Juventus deve rimpiazzare Cuadrado, De Ligt e Chiesa e risponde con un 4-4-2 con titolari Perin in porta, De Sciglio e Rugani in difesa, Bernardeschi e McKennie sugli esterni, Morata e Kulusevski in avanti.

 

Le pagelle: Skriniar muro di gomma, Sanchez fa il colpo. Dybala è molle come un budino


Lo svedese ha anche il compito di pressare Brozovic per disturbare la principale fonte di gioco nerazzurra. Parte meglio l'Inter con Dzeko e Lautaro Martinez vogliosi di fare la voce grossa nell'area avversaria. All'11' Barella protesta platealmente per un contatto in area con Chiellini, che Doveri giudica regolare. Gioca meglio l'Inter, ma segna per prima la Juventus, al 25'. Dopo spunto di Kulusevski, Morata da sinistra mette in mezzo un pallone morbido che McKennie di testa insacca.


Difesa interista non impeccabile nell'occasione. Il pareggio arriva al 35' su rigore, concesso da Doveri che giudica fallosa una spinta di De Sciglio su Dzeko, che anticipa in area l'ex milanista. La trasformazione di Lautaro è impeccabile: fucilata sotto il sette alla sinistra di un immobile Perin. La ripresa si apre con una doppia chance per Bernardechi, cui seguono però 10' in cui l'Inter preme e la Juve fa fatica a ripartire. Da segnalare una zuccata di Dumfries che Perin tiene con l'ausilio del palo. Sicuro il portiere bianconero anche su Lautaro e Perisic.

 

Al 74' arriva il momento di Dybala. Addirittura Inzaghino cambia l'intera coppia offensiva, inserendo Sanchez e Correa. Entrano anche Arthur, Kean, Vidal e Darmian, ma niente e nessuno schiodano la parità.
Si va così ai supplementari, con Allegri che sceglie Bentancur in luogo di Locatelli. Inter vicina al vantaggio nel primo overtime con un colpo di testa di Sanchez che fa la barba al palo. Subito dopo prova ad accendersi Dybala, ma il suo sinistro è fuori misura. Il tempo si chiude con un'incornata di Correa bloccata da Perin.
Un brivido nel secondo supplementare: Chiellini sbaglia il tuffo di testa, ma rimedia Perin in uscita su Sanchez. Tutto sembra far pensare ai rigori, prima del guizzo di Sanchez al 120'.


riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 10:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA