Spareggio scudetto, la novità della Serie A: cosa succede in caso di arrivo a pari punti

Un ritorno al passato per la Serie A che vedrà giocarsi lo scudetto e la retrocessione in una gara secca da dentro o fuori

Lotta scudetto, la novità della Serie A: in caso di arrivo a pari punti ci sarà lo spareggio
Lotta scudetto, la novità della Serie A: in caso di arrivo a pari punti ci sarà lo spareggio
3 Minuti di Lettura
Venerdì 24 Giugno 2022, 14:24 - Ultimo aggiornamento: 15:25

La Serie A cambia volto e torna indietro nel tempo. Dalla prossima stagione, 2022-2023, in caso di arrivo a pari punti, il campionato verrà deciso da uno spareggio scudetto in gara secca. Dopo l'appassionante lotta tra Inter e Milan, decisasi all'ultima giornata in favore dei rossoneri, la Serie A ha deciso di reinserire la finale scudetto per aumentare ancor di più lo spettacolo

Leggi anche > Serie A 2022/23, il sorteggio del calendario: boom di big match alla terza e quinta giornata. Juve-Milan 20 anni dopo Manchester

 

RITORNO AL PASSATO

Nessun scontro diretto o differenza reti: lo scudetto di Serie A torna a decidersi sul campo. E per la Serie A è un ritorno al passato. Dalla stagione 2005-2006, infatti, la Serie A si è uniformata agli altri principali campionati calcistici europei e ha stabilito che in caso di parità di punti tra due o più squadre non si sarebbero più giocati gli spareggi, ma il confronto diretto avrebbe deciso chi si classificava per primo. Ciò valeva tanto per la lotta scudetto quanto per quella salvezza. Ma dalla stagione 2022-2023 torneremo ad assistere alla finale scudetto. La Lega di Serie A ha infatti chiesto una deroga alla FIGC per far disputare lo spareggio in caso di arrivo a parità di punti per le prime due classificate della Serie A.

E, con la presentazione del nuovo calendario della Serie A 2022-2023, ecco arrivare anche la decisione definitiva.  Durante una stagione atipica e molto lunga, a causa della sosta del primo Mondiale invernale della storia in Qatar, ecco arrivare la rivoluzione del campionato. Uno spareggio che non riguarderebbe solo la lotta scudetto, ma anche quella sempre più avvincente per la retrocessione: una partita secca in caso di arrivo a pari punti di due squadre che si giocano il titolo di campioni d'Italia o per la salvezza.

COPPE EUROPEE

Lo spareggio si giocherà eventualmente solo per la prima e per la terzultima posizione. Al contrario, per la qualificazione alle coppe europee (Champions League, Europa League e Conference League) rimane in vigore il criterio degli scontri diretti e classifiche avulse. Dunque, in caso di arrivo a pari punti di due squadre al primo o terzultimo posto della classifica di campionato, verrà giocato uno scontro diretto in un campo neutro individuato ad inizio stagione. Se le squadre a pari punti sono tre o più, il criterio valido sarà invece quello della classifica avulsa, ovvero la somma dei punti negli scontri diretti tra le squadre interessate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA