Roma Primavera, cinque gol alla Lazio in 10: ora c'è l'Inter in semifinale

Roma Primavera, cinque gol alla Lazio in 10: ora c'è l'Inter in semifinale
di Gianluca Lengua
2 Minuti di Lettura
Lunedì 5 Giugno 2017, 22:38 - Ultimo aggiornamento: 22:50

La Roma Primavera campione d'Italia trionfa nel derby di Final Eight per 5 a 0 e si assicura un posto in semifinale contro l'Inter. Giovedì alle 20.45 al Mapei Stadium di Reggio Emilia gli uomini di Alberto De Rossi si ritroveranno come un anno fa davanti ai nerazzurri, già battuti quest'anno in semifinale di Coppa Italia e in Supercoppa italiana, sulla strada verso il secondo scudetto consecutivo.

TESTA E GRINTA
Il primo quarto d'ora del primo tempo contro la Lazio è servito alla Roma a studiare la Lazio e approcciarsi al meglio alla partita, appena gli uomini di De Rossi hanno spinto il piede sull'acceleratore è arrivata l'espulsione per doppia ammonizione di Cardoselli. Espulsione per una trattenuta in area su Soleri che ha indotto Rocchi a fischiare il rigore, Anonic si è fatto ipnotizzare dall'estremo difensore biancoceleste e sulla ribattuta Tumminello ha messo fuori un comodo tap-in di piatto. In superiorità numerica la Roma ha avuto gioco facile e ha cominciato a muovere il pallone sfruttando l'ampiezza del campo: la prima occasione clamorosa su azione per i giallorossi è arrivata al 25' quando su un cross dalla sinistra Soleri si è trovato nelle condizioni di colpire di testa tutto solo davanti ad Adamonis, ma la sua conclusione aerea è risultata imprecisa e si è spenta sul fondo. Il primo gol è arrivato al 32' quando Tumminello ha anticipato tutta la difesa della Lazio battendo il portiere con un preciso colpo di testa. Quattro minuti più tardi è arrivato il raddoppio grazie a un piattone da posizione ravvicinata di Soleri pescato magistralmente solo in area piccola da Bordin, gol convalidato grazie alla Var che ha messo a tacere le proteste biancocelesti su un presunto fuorigioco. In vantaggio di due gol e di un uomo la Roma ha avuto nel finale della prima frazione diverse occasioni per chiudere la partita.

SENZA PIETÀ 
Tra i cori dei tifosi sugli spalti ed uno striscione in onore di Francesco Totti, la Roma è tornata in campo nella ripresa con il piglio della grande squadra segnando dopo appena dieci minuti il 3 a 0 che ha messo in ghiaccio il risultato: Spinozzi controlla e si gira sulla sinistra a due passa dall'area piccola, il pallone colpisce Soleri e si insacca. Rocchi in un primo momento annulla, poi convalida grazie alla Var. Il punto esclamativo sul match lo ha messo Antonucci al 71' con una conclusione al volo potente e precisa a fil di palo, su una corta respinta della difesa biancoceleste ancora in affanno su un traversone dalla destra. La partita si conclude con la tripletta di Soleri: cross dalla sinistra di Valeau, sponda di testa di Tumminello e Soleri la butta in rete senza problemi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA