Roma, solo un pareggio con il Cagliari (2-2): bene Under, Fonseca torna alla difesa a quattro

Sabato 12 Settembre 2020 di Gianluca Lengua
Roma, solo un pareggio con il Cagliari (2-2): bene Under, Fonseca torna alla difesa a quattro

Paulo Fonseca nell’amichevole contro il Cagliari pareggiata 2-2 utilizza la formazione che sabato prossimo sfiderà il Verona. Difesa a tre con Pau Lopez tra i pali, Mancini, Cristante e Ibanez in copertura.

La linea dei quattro centrocampisti è composta da Karsdorp, Veretout, Diawara e Spinazzola; dietro all’unica punta Dzeko, ci sono Pellegrini e Mkhitaryan. Si alza il livello dell’avversario e la Roma tira fuori i vecchi difetti: la poca confidenza con il gol e e le amnesie difensive. Interessanti le manovre offensive giallorosse che partono dai piedi di Mkhitaryan e Pellegrini, inconcludenti le conclusioni verso la porta (7 nel primo tempo).

Imprecisione, superficialità e poca propensione a segnare: sono questi i difetti su cui dovrà lavorare Fonseca in vista della ripresa del campionato. Necessario il ritorno di Smalling, il reparto difensivo senza di lui fa acqua da tutte le parti: Mancini non dà certezze, Ibanez ha bisogno di esperienza e Cristante è fuori ruolo.

Sufficiente la prestazione di Veretout che ha portato palla a centrocampo e innescato azioni offensive. Poco contro un Cagliari che per tutta la prima frazione di gioco è stato in balia dei giallorossi, non è riuscito a reagire se non nelle azioni dei gol. La Roma, al contrario, ha creato e una fitta ragnatela di passaggi a centrocampo e attacco che, però, non l’ha portata alla rete. 

DIFESA A QUATTRO
Il portoghese nel secondo tempo è tornato alla difesa a quattro sostituendo Cristante con Under, abbassando Karsdorp e Spinazzola. Un 4-2-3-1 con Veretout e Diawara a centrocampo, Under, Pellegrini e Mkhtaryan sulla trequarti e Dzeko davanti. Il nuovo modulo dà una spinta decisiva alla Roma che nel giro di tre minuti trova il pareggio con Under e Mkhitaryan. Il turco ha dato segnali evidenti di risveglio e, con l’infortunio di Zaniolo, potrebbe essere un’alternativa interessante da valutare. A dieci minuti dal fischio finale si fa male Perotti, sostituito da Antonucci per un problema muscolare. 

I GOL
Il Cagliari apre le danze al 38’: la difesa della Roma va in confusione e non recupera dalla fase offensiva, Simeone crossa al centro di tacco, velo di Jao Pedro e palla tra i piedi di Rog che dal centro dell’area non sbaglia e segna l’1-0. Poco prima della fine del primo tempo, il Cagliari raddoppia su calcio d’angolo con un colpo di testa di Walukiewicz. La Roma rinasce nella ripresa con una rete di Under che raccoglie in area un disimpegno di Faragò accorciando le distanze. Il pareggio arriva dai piedi di Mkhitaryan che concretizza un cross basso di Karsdorp. 

TABELLINO

Cagliari-Roma 2-2
Marcatori: 38’ Rog, 43’ Walukiewicz, 59’ Under, 62’ Mkhtaryan

CAGLIARI (4-3-3): Cragno (72’ Vicario); Faragò (70’ Carboni), Walukiewicz (70’ Pisacane), Klavan (84’ Pinna), Lyogiannis; Oliva (45’ Sottil), Caligara (64’ Ladinetti), Rog (79’ Conti); Nandez (92’ Contini), Simeone (70’ Pavoletti), Joao Pedro (70’ Zappa).
A disposizione: Aresti, Pajac.
Allenatore: Di Francesco.

ROMA (3-4-2-1): P. Lopez; Mancini, Cristante (45’ Under), Ibanez (85’ Jesus); Karsdorp (67’ Santon), Diawara, Veretout (92’ Seck), Spinazzola (67’ Calafiori); Pellegrini (67’ Villar), Mkhitaryan; Dzeko (67’ Perotti 80’ Antonucci).
A disposizione: Mirante, Boer, Feratovic, Bouah, Antonucci.
Allenatore: Fonseca.

Arbitro: Enrico Cappai di Cagliari
Assistente 1: Pilleri
Assistente 2: Anedda

Ammoniti: –
Espulsi: –

Ultimo aggiornamento: 20:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA