Porto-Juventus 0-2: Pjaca e Dani Alves ipotecano i quarti di finale

Mercoledì 22 Febbraio 2017 di Alberto Mauro

La Juve vola anche in Europa, batte il porto 2-0 e ipoteca i quarti di Champions. Allegri dimostra di poter fare a meno anche di Bonucci (tribuna punitiva dopo i litigio di Palermo) ma soprattutto di saper leggere le partite come pochi: segnano Pjaca e Dani Alves, entrambi entrati dalla panchina al momento giusto. Quarta vittoria consecutiva in Champions per i bianconeri che giocano in superiorità numerica per più di un’ora, causa doppio giallo senza senso di Telles ma la chiudono solo nel finale. La Juve domina gioco e possesso ma fatica a concretizzare, Allegri conferma il 4-2-3-1 con Barzagli e Chiellini in difesa, Khedira e Pjanic a centrocampo, poi i quattro attaccanti: Cuadrado, Dybala, Mandzukic e Higuain. Nuno risponde con un 4-1-3-2 (fino all’espulsione di Telles, poi 4-4-1 copertissimo), Tiquinho e Andrè Silva coppia d’attacco. Al 26’ rosso per Telles, il Porto sacrifica Andrè Silva e si copre, la Juve prende campo e ci prova con Cuadrado, Khedira di testa e nel finale un palo pieno di Dybala. Poi arriva la cavalleria: Pjaca entra al posto di uno spento Cuadrado, approfitta di un tocco maldestro di Layùn e fredda Casillas, il Porto si butta in avanti e la Juve raddoppia: cross di Alex Sandro, pallone arpionato in area da Dani Alves (dentro per Lichtsteiner) che supera Casillas di sinistro. Khedira sfiora il 3-0 in scivolata in area, la Juve vince e Allegri sorride.

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 23:35