Svizzera-Italia, le pagelle: delusione Jorginho, Locatelli illumina nel buio. Berardi sprecone

Domenica 5 Settembre 2021 di Daniele Petroselli

Al St. Jakob Park di Basilea finisce 0-0 la sfida della quinta giornata del girone C di qualificazione ai Mondiali di Qatar 2022 tra Svizzera e Italia. Azzuri meglio dei padroni di casa, sfiorano il gol con Berardi nella prima frazione mentre nella seconda si divorano il vantaggio con il rigore sbagliato da Jorginho.

 

 

 

 

 

LE PAGELLE

 

DONNARUMMA 6: praticamente inoperoso per tutta la partita, quando serve però si fa trovare pronto. E non è così scontato per uno che ha iniziato la stagione sempre in panchina.

DI LORENZO 5.5: al posto di Florenzi, prova a fare la differenza ma con risultati altalenanti. Più in palla il terzino del Napoli nella prima parte, ma rimane troppo bloccato in fase difensiva. Cala alla distanza.

BONUCCI 6: comanda senza grossi affanni una difesa che viene poco sollecitata dal debole attacco svizzero. Una certezza.

CHIELLINI 6: una sicurezza come sempre, l'uomo che spesso prova più a impostare da dietro, anche più di Bonucci, l'azione azzurra, per scavalcare il centrocampo avversario. Grinta e cuore.

EMERSON 5.5: sulla fascia sinistra dovrebbe spingere in maniera decisa ma dopo qualche tentativo iniziale sembra perdersi.

BARELLA 5.5: non è ancora al top della condizione e si vede. Fatica nel corpo a corpo con gli avversari, spesso manca di lucidità ma comunque qualche spunto interessante c'è. Anche se troppo a intermittenza. (Dal 45' st Pessina sv).

JORGINHO 5: prova subito a essere il fulcro del gioco della Nazionale ma per un tempo fatica a dettare i ritmi giusti. Il rigore sbagliato certifica una serata storta dell'italo-brasiliano, ancora lontano dalla forma migliore.

 

 

LOCATELLI 6.5: inizio soft, poi l'ex Sassuolo sale in cattedra con alcune invenzioni pregevoli, non sfruttate però dai compagni, vedi il lancio in contropiede di Berardi nel primo tempo. Il migliore degli azzurri in una serata incolore. (Dal 32' st Verratti sv)

BERARDI 5: Mancini lo lancia nella mischia dal 1' per tentare qualche uno contro uno interessante, lui però non riesce a concretizzare come dovrebbe almeno un paio di grosse opportunità. Procura il rigore sbagliato da Jorginho ma in generale gli manca la lucidità dei tempi migliori. (Dal 14' st Chiesa 6: prova qualche sfuriata delle sue sulla fascia, ma non ha troppa fortuna).

INSIGNE 6: si accende solo al contagocce il capitano del Napoli, che sfiora la rete nella prima frazione col suo tipico tiro a giro dopo un bell'assist di Locatelli. Nella ripresa prova a prendersi sulel spalle la squadra ma gli manca sempre il colpo decisivo. (Dal 45' st Raspadori sv).

IMMOBILE 5: si muove molto, per aprire gli spazi, ma quando c'è da andare in profondità, come gli chiede a gran voce Mancini, il laziale stranamente soffre. Sì perché dovrebbe essere il suo terreno, e invece stecca. In Nazionale Ciro proprio non vuole decollare. (Dal 14' st Zaniolo 5.5: Mancini lo inserisce per dare più verve all'attacco ma non trova come vuole gli strappi decisivi)

MANCINI 5: Italia poco brillante, anche un passo indietro rispetto alla Bulgaria. Ora la corsa a Qatar 2022 si complica, anchse se la striscia positiva si allunga. Forse serviva fin dall'inizio un attacco diverso.

Ultimo aggiornamento: 8 Settembre, 21:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche