Conte è una caduta Real: LuLa nera, ora serve un miracolo per gli ottavi di Champions

Giovedì 26 Novembre 2020 di Alessio Agnelli

HANDANOVIC 6

Sul rigore di Hazard, intuisce ma non para. Con Vazquez ci pensa il...palo. Lui fa il suo con Mariano (2 volte) e il solito Hazard, prima del 2-0 di Rodrygo.

SKRINIAR 5,5

Nessun errore evidente, ma un senso di incertezza costante.

DE VRIJ 6,5

In marcatura si fa sentire. Produttivo anche in fase di impostazione e in chiusura. Sicuro.

BASTONI 5,5

Se la vede spesso con Vazquez, accusando la differenza di passo (1' st D'Ambrosio 6: diligente).

HAKIMI 5

Un'altra battaglia a tutta fascia con Mendy. E, come a Madrid, poco incisivo sia davanti che dietro. In più, la chiusura tardiva su Rodrygo, per il 2-0 Real (18' st Sanchez 6: propositivo).

BARELLA 5,5

Pronti, via e provoca il rigore dell'1-0 merengue, per eccesso di foga su Nacho. In mediana apprezzabile per garra, meno in fase di costruzione e appoggio.

GAGLIARDINI 5

Prova a limitare Modric, senza riuscire nel compito. Tecnicamente è il meno dotato dei mediani in campo. Idem per quantità e qualità di corsa (32' st Sensi ng).

VIDAL 4

Il fallo di Varane sembra esserci, ma lui esagera con Taylor per il mancato rigore, incassando un doppio giallo in un amen, e con un'ora di gioco davanti. Imperdonabile.

YOUNG 5,5

Altra serata a rincorrere con Carvajal e Vazquez. In apnea, ma senza affondare del tutto.

LAUTARO 5

La sagra dell'errore, tra appoggi, sponde e controlli sbagliati (1' st Perisic 5,5: più fumo che arrosto).

LUKAKU 5

Tanto impegno, ma palle giocabili col contagocce e poco costrutto. Anche nel gioco di sponda non è un fattore (41' st Eriksen ng).

CONTE 5

Ha l'attenuante del doppio giallo di Vidal. Ma il bilancio è in rosso e la seconda eliminazione consecutiva nei gironi di Champions ad un passo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA