Milan, rossoneri di rabbia: lo Spezia sbanca San Siro, l'arbitro Serra sbaglia tutto. «Scusate»

Martedì 18 Gennaio 2022 di Massimo Sarti
Milan, rossoneri di rabbia: lo Spezia sbanca San Siro, l'arbitro Serra sbaglia tutto. «Scusate»

Altro che sorpasso sull'Inter. Il Milan perde contro lo Spezia al 96' (95'10 per la precisione) per 1-2 a San Siro lasciando l'amaro in bocca alle poche persone (ricordiamo il tetto a 5.000 spettatori autoimpostosi dalla Lega per due giornate) presenti al Meazza. I rossoneri non solo non approfittano del pari dell'Inter a Bergamo, ma si ritrovano a -2 rispetto alla squadra di Simone Inzaghi, che ha anche una gara da recuperare. Partita stregata per il Milan, reduce da tre successi consecutivi in campionato. Partita in cui succede davvero di tutto a cominciare da un primo tempo in cui il Diavolo potrebbe essere già largamente in vantaggio, per la mole di occasioni create e per le parate di Provedel.
Il Milan riesce a segnare solo con Leao (ancora una volta scatenato) al 46', poco dopo un rigore mandato sul fondo da Theo Hernandez e concesso per un fallo di Provedel proprio su Leao dall'arbitro Serra di Torino dopo revisione al Var. Inizialmente il fischietto piemontese aveva invertito la decisione. Ma non sarà l'errore più grosso. Nella ripresa il Milan riparte forte, ma poi rifiata. Troppo. Lo Spezia prende fiducia e pareggia al 64' con il neo entrato Agudelo. Nel finale il Milan spinge: altre parate di Provedel, una traversa di Ibra (150 partite in rossonero). Ma l'incredibile avviene quando Serra non concede il vantaggio su fallo su Rebic, fischia subito rendendo vano il sinistro a giro del 2-1 di Messias.
L'arbitro si scusa, ma l'errore è grave. Dall'errore alla beffa, con Gyasi che infila Maignan al 96' in contropiede. «Ho provato a calmare i giocatori e non ci sono riuscito. Sappiamo di aver subìto un torto. Colpa nostra per il gol preso, ma le responsabilità vanno divise con l'arbitro. Serata storta. Abbiamo avuto tante occasioni per vincere, non dovevamo finire il primo tempo avanti solo 1-0», commenta Stefano Pioli. «Dobbiamo reagire. Juventus e Inter serviranno per rialzarci».
Questi gli altri risultati di giornata: Bologna-Napoli 0-2, Fiorentina-Genoa 6-0. Classifica: Inter 50; Milan 48; Napoli 46; Atalanta 42; Juventus 41; Roma, Lazio e Fiorentina 35; Torino 31; Hellas Verona 30; Empoli 29; Sassuolo 28; Bologna 27; Spezia 22; Udinese, Sampdoria 20, Venezia 18; Cagliari 16; Genoa 12; Salernitana 11.
riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 08:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento