Pagelle Lazio-Zenit: Immobile senza limiti (8), Correa irresistibile in area (7,5)

Martedì 24 Novembre 2020 di Enrico Sarzanini

REINA 6,5 
Parla tantissimo con i compagni di reparto bravo a richiamare l'attenzione quando lo Zenit tenta una timida reazione.
PATRIC 6,5
Gara pulita e senza sporcarture grande merito anche di Reina che lo guida da dietro con grande autorevolezza. (14' st Luiz Felipe 6: mette minuti nelle gambe)
HOEDT 6,5
Il fisico possente gli consente spesso di avere la meglio sugli avversari ma commette ancora qualche leggerezza di troppo.
ACERBI 6,5 
La serata è tranquilla gli basta la sua esperienza per tenere a bada gli avversari, peccato per piccola la leggerezza sul gol d Dzyuba.
LAZZARI 6,5 
Spinge parecchio dalla sua parte senza risparmiarsi mai ma quando lo zenit prova a riaffacciarsi in area deve per forza ripiegare. (22' st Fares sv).
PAROLO 7 
E' la serata dei gol dalla distanza. Il raddoppio porta la firma del capotano che da 30 metri infila il portiere russo. (14' st Akpa Akpro 6: corsa e sostanza).
LEIVA 7
Le maglie larghe dei russi facilitano il suo lavoro di fine rifinitore, pregevole l'invito per Immobile in occasione dell'1-0. (22' st Cataldi sv).
LUIS ALBERTO 7 
Ispiratissimo, si insinua nella difesa avversaria sfoggiando tutto il suo repertorio, sfiora la rete in un paio di occasioni
MARUSIC 6,5 
Spinge molto meno rispetto all'altro quinto Lazzari si deve occupare maggiorente di ripiegare per aiutare la difesa.
IMMOBILE 8
Impiega appena 3' a timbrare il cartellino: un siluro da 20 metri che non lascia scampo all'estremo russo Kerzahakov. Raddoppia su rigore. (35' st Muriqi sv).
CORREA 7,5
Nello stretto è a tratti imprendibile, la palla per Parolo in occasione del raddoppio è una sua autentica invenzione.
INZAGHI 6,5
La sua Lazio è cinica e spietata, brava a soffrire e a chiudere la gara quando è il momento giusto. Preziosa vittoria in chiave qualificazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA