Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Immobile, Leiva e Strakosha lasciano Formello: niente Juve

Lazio, Immobile, Leiva e Strakosha lasciano Formello: niente Juve
Lazio, Immobile, Leiva e Strakosha lasciano Formello: niente Juve
3 Minuti di Lettura
Sabato 7 Novembre 2020, 15:52 - Ultimo aggiornamento: 15:53

Ciro Immobile, Lucas Leiva e Thomas Strakosha non saranno in campo domani contro la Juventus. I tre giocatori, al centro del giallo tamponi di questi giorni, hanno lasciato Formello prima che la squadra scendesse in campo per l'allenamento in vista della supersfida di domani. Manca ancora una comunicazione ufficiale da parte del club, ma l'assenza dei tre è di fatto un'ammissione dell'impossibilità di poter scendere in campo, non solo per il match di domani, ma anche per la rifinitura con i compagni. 

Poco prima della notizia era arrivata una nota del bomber biancoceleste. «Il rispetto delle regole, dentro e fuori dal campo, è un imperativo che mi sono sempre impost innanzitutto come uomo e poi come sportivo - scrive l'attaccante della Lazio e della Nazionale - Rispetto tutti i protocolli sanitari che le autorità competenti, sportive e non, mi impongono, non solo per salvaguardare la mia salute, quella dei miei cari, dei miei compagni di squadra e dei miei avversari, ma perché credo che qualsiasi persona che ha visibilità mediatica debba dare il buon esempio, specie in questo momento di grande preoccupazione dove tutti siamo chiamati a comportamenti rigorosi per contenere la diffusione della pandemia». «Non assecondo le polemiche di chi vorrebbe distrarmi alla vigilia di una partita di campionato così importante - aggiunge Immobile in una nota affidata al suo ufficio stampa -: ho rispettato tutti i protocolli sanitari e quindi sono tranquillo e concentrato sul mio lavoro. Diffido chiunque dal mettere in dubbio la mia
onorabilità e professionalità in una vicenda di cui non ho la minima responsabilità e gestione, e sono pronto ad adire le vie legali a tutela della mia immagine e dei miei diritti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA