Germania, Kimmich nella bufera: raccoglie fondi per i vaccini, ma è no-vax. «Mancano i dati»

Il caso diventa addirittura politico, con il nuovo governo che invita il calciatore del Bayern a vaccinarsi

Martedì 26 Ottobre 2021
Germania, Kimmich nella bufera: raccoglie fondi per i vaccini ma non lo fa perché «mancano dati sugli effetti a lungo termine»

In Germania è esploso il caso di Joshua Kimmich. Il calciatore del Bayern Monaco, infatti, dopo aver organizzato una raccolta fondi per le campagne di vaccinazione, ha spiegato di non essersi vaccinato contro il Covid. Il caso è diventato di politica nazionale, con il nuovo governo che ha invitato il 26enne calciatore a vaccinarsi.

 

Leggi anche > Wanda Nara, clamorosa svolta nel matrimonio con Mauro Icardi: «Firmato il divorzio, poi...»

 

Joshua Kimmich, la raccolta fondi per i vaccini per tutti

Il caso è esploso a partire da sabato scorso, dopo la vittoria del Bayern Monaco contro l'Hoffenheim. Joshua Kimmich, insieme al compagno di squadra Leon Goretzka, aveva lanciato la piattaforma 'We kick Corona' per raccogliere fondi a favore delle categorie danneggiate dalla pandemia e per una campagna vaccinale più estesa e capillare. I 500mila euro raccolti dai due calciatori sono stati poi interamente devoluti a Covax, l'organizzazione che si occupa dell'equo accesso ai vaccini in tutti i paesi del mondo.

 

Joshua Kimmich, la mancata vaccinazione

Dopo la vittoria del Bayern Monaco sull'Hoffenheim, Joshua Kimmich aveva rivelato ai microfoni di Sky Deutschland di non essersi vaccinato contro il Covid: «È vero, non ho fatto il vaccino, ho ancora preoccupazioni sulla mancanza di studi sugli effetti a lungo termine. Ad ogi modo, rispetto tutte le norme igieniche e mi sottopongo ad un test ogni due o tre giorni. Comunque non sono un negazionista del Covid: ci sono persone che hanno delle preoccupazioni, e anche loro andrebbero rispettate, soprattutto se si attengono alle regole».

 

Joshua Kimmich, il governo lo invita a vaccinarsi

Le parole di Joshua Kimmich, in Germania, hanno fatto così discutere da indurre il nuovo governo tedesco a prendere posizione. «Ci sono risposte chiare e convincenti da esperti nazionali e internazionali sulla sicurezza del vaccino, ci aspettiamo che Kimmich assimili tutte queste informazioni e poi forse deciderà di farsi vaccinare. Perché essere qualcuno che è ammirato da milioni di persone, allora avrebbe l'effetto di un modello» - ha spiegato Steffen Seibert, portavoce dell'esecutivo - «Le parole di Kimmich sono sorprendenti proprio perché pronunciate da lui. Sui vaccini contro il Covid c'è un'attenzione per gli effetti collaterali mai vista prima per altri vaccini».

Ultimo aggiornamento: 27 Ottobre, 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche