Italia-Spagna, le probabili formazioni: Emerson Palmieri al posto di Spinazzola. Sarabria non recupera

Emerson Palmieri sostituirà, sulla fascia sinistra, l'infortunato Spinazzola
Emerson Palmieri sostituirà, sulla fascia sinistra, l'infortunato Spinazzola
di Piergiorgio Bruni
3 Minuti di Lettura
Martedì 6 Luglio 2021, 15:49 - Ultimo aggiornamento: 22:36

«Se noi e la Spagna siamo arrivati qui, è perché ce lo siamo meritati. Le percentuali sono a metà». Roberto Mancini, nella consueta conferenza stampa pre-match, non si sbottona. E getta acqua sul fuoco dei facili entusiasmi di chi pensa che gli Azzurri già siano con un piede in finale di Euro 2020.


La posta in palio è altissima, così come la voglia di rivincita verso gli avversari di sempre è fortissima. Iberici che, negli ultimi 9 anni, abbiamo superato una volta (agli Europei 2016) e da cui, molto spesso, siamo riusciti a rimediare soltanto sonore lezione di gioco.


La gara di stasera a Wembley (ore 21, diretta su Rai 1 e Sky Sport Uno), stavolta però, metterà di fronte due tra le nazionali che si sono maggiormente rinnovate nell’ultimo biennio. Squadre abbastanza giovani, nessuna primadonna, gruppo solido e voglia di stupire sono alcune tra le caratteristiche più evidenti di Azzurri e spagnoli.


Le Furie Rosse, pur non partendo con i favori del pronostico, hanno saputo far fruttare tutte le occasioni fortunate che si sono presentate: sia agli ottavi, sconfiggendo la Croazia ai supplementari sia nel turno successivo, quando sono riuscite a piegare solamente ai calci di rigore la sorprendente Svizzera.


La sfida sarà arbitrata dal tedesco Felix Brych, lo stesso che ha recentemente diretto Ucraina-Inghilterra che si avvarrà, come assistenti, dei connazionali Borsch e Lupp. Quarto uomo il russo Karasev, al VAR Marco Fritz.

ULTIMISSIME DELL’ITALIA

Eccezion fatta per Spinazzola, finito ieri sotto i ferri per la lesione al tendine d’Achille, Roberto Mancini potrà contare su tutti gli effettivi a disposizione. Salvo imprevisti dell’ultimissimo istante, il nostro Commissario Tecnico è intenzionato a confermare la formazione di partenza vista contro il Belgio, con la sola (e necessaria) eccezione di Emerson Palmieri basso a sinistra. Davanti a Donnarumma e assieme al terzino del Chelsea, infatti, agiranno Di Lorenzo, Bonucci e Chiellini. In mediana, spazio al trio delle meraviglie formato da Barella, Jorginho e Verratti mentre in avanti Chiesa-Immobile-Insigne.  

ULTIMISSIME DELLA SPAGNA

Idee chiarissime anche per Luis Enrique sulla formazione da mandare in campo contro la nostra Nazionale. Confermatissimo Unai Simon tra i pali, nel pacchetto arretrato Azpilicueta agirà da terzino destro con Jordi Alba dalla parte opposta e la coppia Pau Torres-Laporte al centro. A centrocampo l'esperienza del duo Koke-Basquets si fonderà con l’estro del verdissimo Pedri, mentre in attacco toccherà ancora a Dani Olmo sostituire l'infortunato Sarabria. Assieme al giocatore del Lipsia, Ferran Torres e, ovviamente, lo juventino Morata.  

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne. A disposizione: Sirigu, Meret, Acerbi, Bastoni, Toloi, Locatelli, Pessina, Bernardeschi, Cristante, Berardi, Belotti, Raspadori. All.: Mancini.

SPAGNA (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Laporte, Pau Torres, Jordi Alba; Koke, Busquets, Pedri; Ferran Torres, Morata, D. Olmo. A disposizione: De Gea, Sanchez, Garcia, Gayà, Rodri, Traoré, Thiago Alcantara, Ruiz, M. Llorente, Gerard Moreno, Oyarzabal. All.: Luis Enrique.

© RIPRODUZIONE RISERVATA