Inter, missione compiuta. Lukaku show, qualificazione ancora possibile

Martedì 1 Dicembre 2020 di Salvatore Riggio

Darmian e Lukaku abbattono il Borussia Moenchengladbach e permettono all’Inter di restare in corsa grazie anche alla vittoria clamorosa dello Shakhtar contro il Real Madrid, che manda in crisi Zinedine Zidane. Così andati vicini al baratro, i nerazzurri risorgono e conquistano una bella vittoria, dopo un primo tempo intenso, vivace, di grande corsa. Da squadra vera, insomma. Come piace a Conte. Così c’è da da celebrare la vittoria dell’Inter in Germania. In una gara ostica contro un avversario attrezzato per colpire all’improvviso. Il primo tempo dei nerazzurri è quasi perfetto. Passano in vantaggio con Darmian – cresciuto nel vivaio del Milan – e sfiorano per due volte il raddoppio. Barella tira alto sopra la traversa, mentre Lautaro Martinez si fa murare da Lainer. Ma non è una gara semplice. Anzi, per niente. Infatti, poco prima dell’intervallo il Borussia Moenchengladbach impegna Handanovic con Lainer e Thuram e poi pareggia con un colpo di testa di Plea (che Skriniar si perde in mezzo all’area) su cross di Lazaro, ex di turno. L’Inter non barcolla. Rientra in campo più cattiva. Così al 17’ centra il palo con Lautaro Martinez e al 19’ raddoppia grazie al solito Lukaku. Che poi triplica. Sembra fatta, ma Plea firma il 2-3 e pareggia. Interviene il Var che annulla il 3-3. Vince l’Inter che ora spera.
 

Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre, 08:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA