Lotta Champions bella e tirata, ma il calcio italiano crolla

Lunedì 18 Febbraio 2019 di Romolo Buffoni
Lotta Champions bella e tirata, ma il calcio italiano crolla

Le milanesi corrono. Il Milan sfrutta al massimo il mercato di gennaio e con Paquetà-Piatek stende l’Atalanta, bocciandone le velleità Champions. L’Inter sconvolta dal ciclone Icardi-Wanda Nara regisce, battendo 2-1 un osso duro come la Samp. Si stacca la Lazio che a Marassi contro il Genoa ha ceduto ai suoi limiti strutturali messi a nudo dai tantissimi infortuni: il 2-1 in rimonta, col gol sconfitta incassato in pieno recupero, mette l’accento però anche sulle indecisioni di Inzaghi palesate da cambi poco convincenti.

Stasera all’Olimpico tocca alla Roma chiudere il quadro della 24ª giornata e contro il Bologna Di Francesco ha solo un’opzione: la vittoria. All’andata la sconfitta contro i rossoblù all’epoca di Pippo Inzaghi aprì la crisi. Oggi non battere gli emiliani guidati da Mihajlovic significherebbe tornare a respirare l’aria del fallimento.
Bella la lotta Champions. Ma i riflettori ieri si sono posati sulle macerie della Serie C: la Pro Piacenza per non essere esclusa dal campionato a causa delle rinunce (come già accaduto al Matera) si è presentata a Cuneo in 7 e ha perso 20 a zero. Non è Terza categoria, ma la terza serie professionistica, un tempo fondamenta di un calcio italiano che continua a crollare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA