Milano, colpaccio a Tel Aviv: battuto 86-85 il Maccabi all'overtime

Giovedì 26 Novembre 2020

Colpaccio Milano che, a Tel Aviv, si impone sul Maccabi (86-85 il finale dopo un supplementare). Decide un canestro, nel convulso finale, di Delaney (16 punti). Maccabi senza Cohen e Zoosman. Nell’Olimpia non ci sono Datome (reduce da un infortunio) e Moretti (in Nazionale). Inizio nel segno dell’equilibrio (20-18 al 10’). Nel secondo quarto, Milano inserisce le marce alte e scappa via, trascinata dalle giocate di Hines e Punter. All’intervallo, +11 per i biancorossi che tirano oltre al 70% da due (13/18). Alla ripresa, pronta reazione degli israeliani che tornano in partita. Si decide tutto nell’ultimo periodo. Jones impatta sul 61-61 a 7’33” dalla sirena.

Nel finale la differenza la fa Wilbekin. L’asso del Maccabi è inarrestabile. Per l’Olimpia sembra notte fonda. Gioco da quattro punti di Punter e altro pareggio a 18’ dalla fine (70-70). Wilbekin sbaglia la tripla della vittoria. Si va ai supplementari. Squadre a braccetto sino all’81-81. L’ultimo pallone, quello della vittoria, lo mette Delaney. Il record dei biancorossi in Eurolega è ora pari a cinque vittorie e tre sconfitte. L’Olimpia tornerà in campo la prossima settimana con due impegni in Eurolega, entrambi al Forum. Martedì sera sfida con l’Alba Berlino, giovedì il match con il Panathinaikos.

Ultimo aggiornamento: 22:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA