L'Olimpia mette in riga anche la Fortitudo a Bologna (81-72). Ma con l'Alba Berlino in Eurolega sarà un altro rinvio

Domenica 25 Ottobre 2020 di Fabrizio Ponciroli

Pokerissimo dell’Olimpia. Altra vittoria, questa volta sul campo della Fortitudo Bologna (82-71 il finale). Ben quattro giocatori biancorossi in doppia cifra, ovvero Shields (17 punti), Datome (16), Roll (13) e Hines (12). I padroni di casa giocano un gran primo tempo (42-38) ma, nel terzo periodo, Milano inserisce le marce alte e, con un parziale di 25 a 14, mette la freccia e scappa via. 
Applausi per Datome. Il capitano della Nazionale è una delle armi che permettono all’Olimpia di domare una buonissima Fortitudo Bologna. I canestri di Datome nel finale di gara evitano guai e chiudono la pratica in maniera definitiva: «Le gare sono tutte da giocare. Nel primo tempo non siamo stati aggressivi, siamo saliti d’intensità nel secondo tempo. Comunque, dobbiamo migliorare molto perché abbiamo grandi obiettivi».
Una battuta anche sulla questione Covid che ha portato a nuove restrizioni nello sport e, di conseguenza, anche nel mondo della pallacanestro: «Preoccupazione c’è ma non per noi. Per chi soffre dal punto di vista sanitario e chi ha problemi economici. Noi siamo fortunati perché possiamo giocare. Non potranno vederci dal vivo, ci guarderanno dalla tv per avere un po’ di svago». 
Una vittoria che scaccia i tanti pensieri negativi che gravitano all’interno del mondo Olimpia. Oltre al caso di positività nel gruppo squadra, la società deve fare i conti con i tanti rinvii legati agli impegni in Eurolega. Dopo lo slittamento (a data da destinarsi) della gara con lo Zenit di giovedì scorso, è arrivata la notizia anche del rinvio della sfida, originariamente in programma il prossimo venerdì 30, contro l’Alba Berlino. Milano sarà chiamata a giocare davvero tante partite concentrate in pochissimo tempo, sempre che il format attuale dell’Eurolega regga ai duri colpi del Covid.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA