Collari d'Oro ai campioni dello Sport. Malagò: «Italia mai così forte, è seconda al mondo»

L'orgoglio di Draghi: "Avete spinto il Paese alla rinascita, ripetetevi anche nel 2022"

Collari d'Oro ai campioni dello Sport. Malagò: «Italia mai così forte, è seconda al mondo»
di Marco Lobasso
2 Minuti di Lettura
Martedì 21 Dicembre 2021, 05:01 - Ultimo aggiornamento: 07:43

Italia, mai così forte. Lo certifica Giovanni Malagò, presidente del Coni, nell'ambito della cerimonia per la consegna dei Collari d'Oro, massima onorificenza dello sport italiano, all'Auditorium di Roma. «Nel 2021 l'Italia ha superato tutte le altre nazioni mondiali, a parte gli Stati Uniti, che sono irraggiungibili. È un traguardo storico, essere secondi nel pianeta su oltre duecento comitati olimpici. È una cosa unica». Un risultato certificato da una graduatoria che tiene conto delle vittorie olimpiche, mondiali ed europee in tutti gli sport. Un risultato enorme.

Zanardi è a casa con la famiglia. «Ha lo spirito di un combattente»


Il magic moment vissuto dall'Italia dello sport è stato uno dei grandi volani della rinascita del nostro Paese nel mondo. Lo ha confermato il capo del Governo Mario Draghi, ospite d'onore ai Collari d'Oro, fautore delle speranze del mondo dello sport per un futuro meritatissimo ingresso nella Costituzione italiana. Il Premier ha promesso, tra l'altro, di «voler provare insieme, con tutte le forze, degli atleti, del sistema sportivo e del Paese, di replicare negli anni a venire l'incredibile stagione dello sport azzurro. Il 2022 sarà ricco di grandi eventi, invito i nostri campioni a affrontarli con la stessa determinazione del 2021».

Draghi è poi stato omaggiato di una piccola asta in miniatura da parte di Gianmarco Tamberi, oro nel salto in alto ai Giochi di Tokyo. Ne è scaturito un divertente siparietto tra battute e risposte ironiche e scherzose «Presidente, se ogni tanto vuole saltare...» ha detto scherzoso Gimbo, consegnando l'asta in miniatura a Draghi che ha replicato guardandola: «Grazie, è proprio dell'altezza giusta di quanto riesco a saltare oggi».
All'Auditorium di Roma hanno sfilato alcuni dei grandi campioni dello sport italiano, da Federica Pellegrini, che ha appena smesso con la carriera agonistica, a Marcell Jakobs, lo strabiliante oro olimpico nei 100 metri, agli staffettisti azzurri, ai marciatori Palmisano e Stano, a tutte le medaglie olimpiche, mondiali ed europee che hanno trasformato questo 2021 nel più incredibile degli anni dello sport azzurro.
riproduzione riservata ®

© RIPRODUZIONE RISERVATA