Roma cade male anche con Pesaro, ma sul fronte societario qualcosa si muove

Domenica 25 Ottobre 2020 di Fabrizio Fabbri

La Virtus Roma perde per la quarta volta di fila, prendendo l’ennesima imbarcata. 69-84 per Pesaro, ben allenata dall’ex Repesa e con americani, Massenat, Juston Robinson e soprattutto Tyler Cain, il milgiore in campo con 16 punti e 10 rimbalzi, che giocano portando tanta acqua al proprio mulino. Quelli di Roma invece hanno mostrato, a eccezione di Beane, la loro faccia peggiore. Hunt sarebbe da tagliare seduta stante, 6 punti e 0, leggasi zero, rimbalzi. Per un pivot ci sarebbe di che vergognarsi. Wilson è ormai la versione fresca di un buon giocatore, più impegnato a fare spettacolo in stile cabarettistico che a giocare. Male anche Robison, regista da cui ci si aspetta tanto ma che non ha dato ritmo e regia. Unico Usa a salvarsi è stato Beane, 16 punti e fiammata che ha riportato una Virtus sempre in affanno sul – 5 (62-67)a 6’ dalla fine mentre per capitan Baldasso le parole d’elogio non bastano più E’ una mosca bianca calata, almeno per ora in un contesto irreale. Ha chiuso con 17 punti e 6 assist e si godrà così la convocazione in Nazionale. Tutto da buttare? No, anzi a fine partita il patron Claudio Toti, nerissimo all’intervallo lungo con i giocatori ma non solo, aveva un sorriso a trentadue denti. Facile capire il perché. In parterre accanto a lui una nutrita e interessatissima delegazione di cittadini americani tra cui ci potrebbe essere il salvagente societario. . “Oggi – ha detto con malcelata gioia – c’è più di un sottile filo di speranza per il futuro”. Insomma, senza vendere la pelle dell’orso, forse di è alla svolta che potrebbe garantire allo storico club della città quel futuro che merita.

 

Virtus Roma 69

Pesaro 84

(14-18,32-40,49-63)

Roma: Hadzic 3 /1/2 da 3 r2), Biordi ne, Campogrande 5 (1/2, 1/2, r1), Beane 16 (2/3, 3/5, r4), Baldasso 17 (4/5, 3/8, r3), Cervi 2 (1/3, r1), Telesca ne, Hunt 6 (3/7), Robinson 14 (3/7, 1/3, r4), Farley ne, Wilson 6 (1/4, 1/3, r11). All. Bucchi

Carpegna Prosciutto Pesaro: Drell ne, Massenat 17 (5/7, 1/2, r2), Filloy 7 (2/4 da 3, r2), Cain 16 (8/11, r10), Robinson 15 (2/5, 3/5, r5), Tambone 2 (1/2, 0/5, r2), Basso (0/2,  r1), Serpilli ne , Filopivity 11 (0/1, 3/6, r 6), Zanotti 3 (1/3, 0/1, r 2), Delfino 12 (2/5, 2/3, r 5). All Repesa

Arbitri: Lo Guzzo 6, Di Francesco 6, Galasso 6

Note – Tiri liberi: Roma 7/11, Pesaro 13/22. Perc. Tiro: Roma 26/57 (10/23 da 3, rd 27, ro 3), Pesaro 30/62 (11/26 da 3, rd 30, ro8).

© RIPRODUZIONE RISERVATA