Vasco Rossi a Castellaneta Marina prepara il ritorno al live

Sabato 23 Aprile 2022 di Franco GIGANTE (Foto Gianluca SIMONI)
Foto: Gianluca Simoni

L'amore di Vasco Rossi per la Puglia, e per Castellaneta Marina in particolare, continua anche in questa primavera con le prove musicali del nuovo tour Live 022 al Cromie della cittadina che ha dato i natali a Rodolfo Valentino. Il Blasco ha voluto infatti utilizzare il suo buen ritiro del Tarantino, ormai una seconda casa, per mettere a punto lo show. Una sezione di fiati, tromba, trombone e sax, è la new entry quest'anno nella band con undici musicisti sul palco che accompagnano Vasco Rossi dal debutto ufficiale a Trento sabato 20 maggio per lo spettacolo rock più potente, emozionante e festoso al mondo, il Live 2022.

Si riparte

Dunque finalmente si riparte con i live e Vasco Rossi apre con il suo tour Live 2022 la stagione estiva dei grandi concerti con un evento speciale alla Trentino Music Arena di Trento sabato sera 20 maggio per la pacifica carica dei 120mila fan provenienti da tutta Italia. Sentimenti totalmente ricambiati dal Komandante che non sta più nella pelle: è pronto e in forma per il giro d'Italia, viaggio di sola andata in ottanta giorni con la prima tappa al Cromie di Castellaneta Marina per le prove con lo staff al completo.

L'annuncio della prima, importante novità lo fa Vasco direttamente, con un post sui suoi social corredato dalle foto di Gianluca Simoni per Chiaroscuro creative. «Formazione di quest'anno della band: aumentano le dimensioni ha attaccato Squadra che vince non si cambia con il Gallo solita guest star più la grande novità di una sezione fiati di tre elementi, tromba, trombone e sax, che renderà ancora più festosa la band. Per un totale di undici musicisti convocati, Stef Burns alla chitarra, Vince Pastano a chitarra, cori, direttore musicale, Andrea Torresani al basso, Claudio Golinelli al basso e guest star, Alberto Rocchetti a tastiere, piano e cori, Frank Nemola a cori, tastiere, programmazione, Beatrice Antolini a cori, percussioni e piano, Matt Laug alla batteria, Andrea Ferrario al sax, Tiziano Bianchi alla tromba e Roberto Solimando al trombone».

Dunque band allargata a undici musicisti quest'anno sul palco attorno a Vasco, per una scaletta di due ore e mezza circa e 28 canzoni, tra cui le nuove dell'ultimo album Siamo qui, molto rock, ballad suggestive e chicche che arrivano da molto lontano, forse mai fatte prima in concerto. Dopo la partenza da Trento Vasco si sposterà per tutta Italia in dieci le città per undici date tutte sold out, per approdare il 22 giugno a Bari (Stadio San Nicola).

Venerdì 19 maggio è la Notte del soundcheck, ovvero l'ambita sera della prova generale con la scaletta del concerto, che sarà come sempre il regalo riservato esclusivamente agli iscritti al Blascofanclub, ingresso gratuito e selezionato.

«Sarà completamente diverso dal precedente, tutto nuovo: ci saranno canzoni del nuovo album; sarebbe troppo comodo fare i classici, che non mancheranno di certo, ma non sarà un concerto celebrativo». Lo aveva detto Vasco Rossi alla fine delle prove, sempre presso la discoteca Cromie, del tour Live Kom 015. «Le canzoni non si possono spiegare, le scrivo per gioco, le faccio per me stesso, frutto di un'autoanalisi aveva rivelato Tutto comincia dalla prima frase, che considero la porta giusta per raccontare la storia: non le faccio perché devono piacere, ma per me, per provocare e comunicare». «Aspetto di fare concerti per entrare in contatto con il pubblico ha confessato Le canzoni mi piace farle ascoltare a qualcuno perché faccio un mestiere per portare gioia, per passare una serata insieme». La prima volta del Blasco a Castellaneta Marina fu l'8 settembre del 2012 quando tenne un non concerto sempre al Cromie con un omaggio a questa rockstar italiana da parte di alcuni deejay famosi come Tommy Vee e Daddy's Groove con l'esibizione finale alla consolle del figlio Davide che, come ultimo pezzo, remixò Delusa.

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA