Vanessa Marquez uccisa dalla polizia in California: la star di Er Medici in prima linea era in preda a crisi epilettica

George Clooney e Vanessa Marquez
Una pistola giocattolo scambiata per un'arma vera: l'attrice Vanessa Marquez, nota per la partecipazione alla serie televisa Er-Medici in prima linea che aveva fra le sue star anche George Clooney, è stata uccisa nella sera di giovedì a casa sua a Pasadena in California. Gli agenti erano stati chiamati perché la donna era preda di una crisi epilettica e dava segnali di instabilità mentale.

La poizia ha tentato di convincerla a ricoverarsi in ospedale, ma dopo un'ora e mezza di trattative, l'attrice - ha detto l'ufficio dello sceriffo - ha imbracciato una pistola intimando ai poliziotti di andarsene. A quel che risulta la polizia a quel punto ha aperto il fuoco uccidendo la donna. Si è poi scoperta che si trattava di un'arma giocattolo ad aria compressa.  La notizia è stata diffusa con qualche ora di ritardo ed è destinata a riaccendere la polemica sul numero crescente di vittime afroamericane durante operazioni di polizia.

L'attrice, 49 anni, era famosa per il ruolo nella serie Er dell'infermiera Wendy Goldman. Ruolo che ha avuto dal 1994 al 1997.  La Marquez è morta in ospedale. In passato la donna aveva anche accusato George Clooney di essere stato responsabile della sua uscita da Er, oltre che di commenti sessisti e razzisti nei suoi confronti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Venerdì 31 Agosto 2018 - Ultimo aggiornamento: 02-09-2018 22:01
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti