Francesca Cavallin a Verissimo: «Così sono uscita dall'anoressia e dalla bulimia». Silvia Toffanin commossa

L'attrice di "Un medico in famiglia" racconta la malattia e come l'ha superata

Sabato 22 Gennaio 2022
Francesca Cavallin a Verissimo: «Così sono uscita dall'anoressia e dalla bulimia» Silvia Toffanin commossa

L'attrice Francesca Cavallin si racconta a Verissimo da Silvia Toffanin e spiega che il suo lavoro è nato per caso, perché un amico le ha fatto fare un provino a sorpresa. Il volto della serie "Un medico in famiglia" ha vissuto anche momenti difficili e ha sofferto di anoressia e bulimia. Oggi è una mamma single che ha due figli con una differenza d'età di otto anni. Le sue parole su come sta cercando di educare i suoi ragazzi commuovono la conduttrice.

 

Leggi anche > Giuliana De Sio a Verissimo: «Voglio l'amore, ma non succede. Ecco l'ultima volta che ho desiderato farlo»

 

Francesca Cavallin a Verissimo, l'anoressia e la bulimia

Su come è iniziato questo incubo racconta: «Il fatto di non avere un seno pronunciato per me è stato un problema, poi sono arrivate le indossatrici che proponevano un modello femminile molto alto e magro. Si è innescata una sorta di sfida con me stessa. Dovevo essere ancora più perfetta. Un po' perché non mi riconoscevo nel modello mediterraneo  di mia madre e mia sorella. Facevo questa dieta assurda e sono dimagrita molto, non tanto da essere ricoverata, però ho avuto dei problemi fisici: capelli diradati e il ciclo l'ho perso per nove mesi».

 

Francesca Cavallin a Verissimo, l'anoressia e la bulimia

«Poi - continua - è arrivata la bulimia, ancora più infida, che ti dà l'illusione del potere dopo la privazione. Pensi che puoi risolvere in un altro modo dopo aver mangiato. È durata per anni, ma i miei non se ne sono accorti. Me ne sono uscita con il sostegno di persone importanti. Per due anni ho avuto una relazione con uno sportivo che mi amava per quello che ero. Piano piano mi ha coinvolta. È stato il mio angelo».

 

Francesca Cavallin a Verissimo, l'anoressia e la bulimia

Infine, le parole sui figli e su come li sta crescendo da mamma divorziata: «Ho due figli unici e sono una mamma single. La cosa più difficile credo sia quella di dare la continuità dell'amore per la famiglia, nonostante tutto. Io ho capito che nella vita il momento di crescita è quando inizi a vedere i tuoi genitori come individui perché comprendi le loro fragilità. Vorrei far capire loro che sono un essere umano». «Mi sono commossa», il commento di Silvia Toffanin.

Ultimo aggiornamento: 20:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA