Striscia, il suono misterioso che manda in tilt le riprese in 3D. Capitan Ventosa nel Museo Filangieri di Napoli

Mercoledì 11 Novembre 2020 di Mario Fabbroni
capitan ventosa_striscia la notizia_museo filangieri_napoli

Capitan Ventosa entra nel Museo Filangieri di Napoli per risolvere un enigma. Nel tg satirico “Striscia la Notizia” (su Canale 5, ore 20.35 circa) il “paladino dei cittadini” si catapulta nel famoso “Palazzo che cammina” di via Duomo (detto così perché nel secolo scorso fu smontato pezzo per pezzo e ricomposto decine di metri più indietro) e spera di scovare un misterioso ultrasuono che sta impedendo da settimane di completare la ripresa del percorso museale in 3D (grazie a una macchina innovativa del geologo Gianluca Minin), offrendo così alle scuole di tutta Italia la visita guidata a distanza. “Siamo chiusi come tutti i musei d’Italia per l'emergenza Covid – dice il direttore Paolo Jorio – però potremmo “aprire” al pubblico grazie alla tecnologia digitale e invitare gli studenti e i loro docenti a visitare online il Museo Filangieri”.

Ma questo suono, che non si sente con l’orecchio umano, viene captato invece dai sofisticati macchinari e li fa impazzire: “Le ho provate tutte, anche perché uso regolarmente questo strumento per il mio lavoro e per realizzare scansioni perfette – spiega Gianluca Minin, che è anche direttore della Galleria Borbonica -. Tuttavia in un punto preciso del Museo, al piano superiore, c’è questa emissione misteriosa ma potentissima”.

Pane duro per i denti di Capitan Ventosa e del suo radio team. Il caso è davvero complicato, forse addirittura ai limiti del soprannaturale viste le leggende che da sempre circolano sulla figura del Principe Gaetano Filangieri, fondatore del Museo e uomo dalle mille risorse. Il “Palazzo che cammina”, in fondo, fu opera sua: e si tratta di una perfetta operazione di ricostruzione edilizia mai più riuscita con successo. Anche in tempi moderni. Un altro affascinante mistero. 

Ultimo aggiornamento: 13:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA