Raffaella Carrà, il ricordo di Enrica Bonaccorti su Leggo: «Grazie, prezioso diamante»

Martedì 6 Luglio 2021 di Enrica Bonaccorti


Oggi tutti mi chiedono di Raffaella, e mi accorgo che faccio fatica a parlarne.. troppa emozione, troppo coinvolgimento, la sensazione di dire banalità, il disagio di poterne approfittare... in fondo l'unica parola che vorrei dirle è Grazie. Grazie come parte del pubblico a cui hai dato tutto, dedicando la tua vita a farci compagnia, a sollevarci il morale con una leggerezza innocua e generosa ora scomparsa, ma grazie anche come Enrica, perché mi hai permesso di entrare nella tua scia luminosa quando mi hai lasciato il tuo famoso divano del mezzogiorno di RaiUno, e un po' dei tuoi lustrini mi sono rimasti attaccati per sempre.
Se ti penso, ho l'immagine di un diamante, duro prezioso e trasparente. E l'indimenticabile ricordo di quel tuo gesto affettuoso al funerale di Gianni Boncompagni, quando spostandoti, mi facesti cenno di sedermi accanto. Valse più di mille parole.

 

 

 


riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 22:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA