«‘O famo stranger»: il video Netflix di Claudia Gerini a Fontana di Trevi fa impazzire il web

Il video con Claudia Gerini è stato postato da Netflix per pubblicizzare il lancio italiano del primo episodio di Strangers Things 4

Claudia Gerini nel video promozionale di Strangers Things 4 postato da Netflix su Instagram
Claudia Gerini nel video promozionale di Strangers Things 4 postato da Netflix su Instagram
2 Minuti di Lettura
Giovedì 26 Maggio 2022, 17:57 - Ultimo aggiornamento: 22:36

«‘O famo stranger». Netflix stravolge il classico tormentone «o famo strano», frase cult del film Viaggi di Nozze di Carlo Verdone, per pubblicizzare il lancio italiano del primo episodio di Strangers Things 4, in anteprima stasera, giovedì 26 maggio, alle 21.30 in piazza Duomo a Milano. E come protagonista della clip promozionale postata su Instagram, Netflix chiama l’indimenticabile Jessica interpretata ovviamente da Claudia Gerini che a Roma alla Fontana di Trevi parla al telefono con il suo Ivano mentre sullo sfondo si distingue un cartellone che richiama quelli dei cinema Usa e un titolo che è tutto un programma: «‘O famo stranger».

 

Leggi anche > Fedez, ecco l'annuncio: la nuova hit dell'estate «La dolce vita» con Tananai e Mara Sattei

 

 

 

Gerini alias Jessica esprime un desiderio proprio davanti alla fontana del tradizionale lancio della monetina: il suo sogno non è tornare a Roma, dove infatti già vive, ma di visitare un luogo esotico, Hawkins. Talmente "strano" che è impossibile da trovare visto che la cittadina al centro delle avventure raccontate nella serie è una creazione degli autori. Come da copione masticando vistosamente un chewingum e giocando con i capelli, Claudia-Jessica chiede al partner con l’inseparabile cellulare: «A Iva’ per le nozze d’argento stavo a pensa' che me devi porta' a Hawkins, no aò, a Hawkins! Sì perché la Versilia è bella, per carità, però m’hanno detto che sto posto è proprio strano forte». Un video ironico che ha fatto colpo sui fan della serie tv e della coppia di coatti più famosa d'Italia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA