Massimo Cannoletta a L'Eredità non si ferma: è campione, ma cade alla Ghigliottina da 180.000 euro

Lunedì 30 Novembre 2020
L'Eredità, Massimo Cannoletta si conferma campione, ma cade alla Ghigliottina da 180.000 euro

Un'altra ghigliottina fallita, ma Massimo Cannoletta si conferma ancora una volta campione all'Eredità. Il divulgatore leccese è ormai in sella dal 3 novembre (lo rivedremo anche domani) e ha già vinto 185.000 euro in premi. Oggi  Massimo Cannoletta ha sfiorato una vera e propria impresa alla ghigliottina: "Favore, vendita, telefono, verde, parlare", un en plein che gli ha consentito di arrivare alla prova finale senza aver visto mai dimezzare il montepremi. Ma nella card finale Cannoletta ha scritto "Camera" e non "Pubblico", la risposta corretta. 

 

 

Con la puntata del 29 novembre - la parola era "Descrizione" - il campione era salito a quota 185.000 euro vinti. Oggi un altro show. Cannoletta, appaerso come sempre a suo agio ha regolarmente superato tutte prove dell'Eredità di Flavio Insinna. Storia, religione, cultura generale e persino filosofia: il concorrente leccese è recentemente diventato popolare grazie al suo acume.

 

 

Un vero campione che stavolta arrivava al triello, partendo dalla domanda "A quale filosofo greco è attribuito il famoso panta rey, tutto scorre? Ci pensa poco, Massimo, e risponde sicuro: "Eraclito". «Ennesima risposta esatta, chiosa Insinna». Insomma, le indoviuna tutte: è chiaro che il ringhio del leopardo ha dato il caratteristico suono alla macchina di Ghostbusters (1984) ed è il basco la lingua europea il cui ceppo non è conosciuto: "Nemmeno da Massimo", ha scherzato Insinna.

 

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre, 00:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA