Luca Argentero Doc: «Torno a caccia della memoria perduta»

Venerdì 9 Ottobre 2020 di Donatella Aragozzini
Luca Argentero

Sono oltre otto milioni i telespettatori che lo scorso aprile sono rimasti con il fiato sospeso, senza sapere se Andrea Fanti, il protagonista del medical drama DOC-Nelle tue mani, avrebbe recuperato almeno in parte la memoria e che direzione avrebbe preso la sua vita. La fiction con Luca Argentero, prodotta da Lux Vide e diretta da Jan Maria Michelini e Ciro Visco, è stata infatti sospesa a metà, all’ottavo episodio, perché il lockdown aveva impedito di proseguire le riprese. Durante l’estate, però, si è riaperto il set e dal 15 ottobre, per sette prime serate, andranno in onda su Rai1 le puntate che chiudono questa prima stagione, definite dallo stesso Argentero «pazzesche». 


«Nessuno di noi si aspettava questo riscontro – confessa l’attore – non so quale sia il segreto di questo successo così ampio, quello che so è che abbiamo lavorato su una grandissima sceneggiatura. La serie è stata venduta in Spagna e Portogallo, è un orgoglio aver fatto una cosa al livello di quello che vediamo fuori dal nostro Paese». DOC è ispirata alla storia vera di Pierdante Piccioni, un brillante medico – noto come “Dottor Amnesia” – che nel 2013, in seguito a un incidente d’auto, ha perso completamente i ricordi dei 12 anni precedenti, come ha poi raccontato nel libro “Meno dodici” scritto con Pierangelo Sapegno ed edito da Mondadori. E proprio Piccioni è il primo a lodare la serie, nella quale avrà anche un cameo: «C’è una cosa che mi ha fatto particolarmente piacere durante la messa in onda – ricorda – di giorno curavo i pazienti Covid nell’ospedale di Codogno e il giovedì sera mi guardavo in tv. Tantissime persone hanno detto: “La serie è stata terapeutica”. Questa cosa per un medico è fantastica». «Sono state tante le informazioni che ho dovuto catturare da Pierdante – spiega Argentero – è stato un lusso scambiare due parole con lui, mi ha fatto rendere conto di cosa voglia dire perdere 12 anni di memoria, passare da medico a paziente. Nei primi episodi Fanti era più di un personaggio, era tre personaggi che si sono man mano avvicinati, via via ci sarà un unico Fanti».

 

Ultimo aggiornamento: 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche