Iva Zanicchi dopo il coronavirus: «E' stata dura. Alessandro Politi de "Le Iene" ha salvato la mia vita»

Martedì 24 Novembre 2020
Iva Zanicchi (Instagram)

Iva Zanicchi ha contratto il coronavirus e per nove giorni è rimasta ricoverata in ospedale. Ora Iva Zanicchi, 80 anni, ha superato il problema e, mentre in casa prosegue le cure confessa: “Salvata da un ragazzo de “Le Iene”…”.

 

Leggi anche > Jovanotti chiama l'amico ricoverato per Covid e ringrazia gli infermieri

 

Stava già male e a consigliarle di farsi visitare è stato Alessandro Politi de “Le Iene”: “All'inizio avevo male alle ossa, febbre – ha raccontato in un’intervista a “Libero” -  Il medico decide di curarmi a casa. Il saturimetro era buono, 95. Dopo due giorni mi viene un raffreddore da non respirare. Casualmente mi chiama questo ragazzo delle Iene, Alessandro Politi, per lavoro. Mi dice: “Ma Iva, non parli bene, vai all'ospedale a fare una Tac”. Insiste: “Sei come una mamma, ti ho fissato un appuntamento”. Mi ha salvato la vita…”.

 

Ora, a casa, sta proseguendo le cure (“Adesso un po' meglio, a casa è un'altra cosa. È stata dura, continuo le cure che facevo in ospedale, sto brava, sto a letto, ho una stanchezza mortale. Me ne sto chiusa in stanza, faccio la quarantena. Ora sono negativa, l'unica in famiglia. Gli altri sono tutti positivi”), ma l’ospedale non lo dimentica: “Quello di Vimercate: non finirò mai di ringraziarlo”.

 

“Sono infermieri e medici molto umani e giovani. Ho visto una di loro piangere, disperata, stava male, aveva caldo: non si possono togliere le imbragature se no la vestizione è lunghissima, stanno otto ore senza andare in bagno, non bevono. Faranno anche il loro lavoro, ma è micidiale (…) Eravamo 58 pazienti, c'era anche mia sorella arrivata dopo di me, conciata, infettata. Quando vedi gli altri che stanno peggio ti dispiace ma pensi: “Signore, grazie”…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA