Diana Del Bufalo si difende: «Non sono una no vax. Cacciata da LOL? È una fake news»

La cantante e attrice romana, chiarisce che non si vaccina per problemi di salute e chiarisce che LOL 2 è stato già girato a settembre

Venerdì 14 Gennaio 2022
Diana Del Bufalo ammette: «Non sono una no vax. Cacciata da LOL? È una fake news»

Diana Del Bufalo non è una no vax. E la notizia che la cantante, attrice e conduttrice televisiva non farà parte del cast di LOL 2 «è una fake news». A dichiararlo è proprio lei, in un'intervista rilasciata a Il Messaggero, a Ilaria Ravarino. Diana Del Bufalo sarà in scena, da mercoledì 19 gennaio, al teatro Brancaccio di Roma con lo spettacolo «Sette Spose per Sette Fratelli», tratto dal celebre film di Stanley Donan, con cui si misura per la prima volta con il genere del musical, cantando e ballando con Marco Bazzoni, sulle musiche dell'orchestra diretta dal maestro Peppe Vessicchio

 

Leggi anche > Gf Vip, Barù messo in imbarazzo da Jessica: la richiesta su quel famoso massaggio. Cosa gli chiede

 

La cantante e attrice romana, di 31 anni, ha un carattere indomabile e proprio per questo è spesso al centro di polemiche, l'ultima proprio quella che riguarda il vaccino anti Covid-19. Ha deciso di non vaccinarsi e, visto l'imminente impegno nel cast di LOL 2 (Chi ride è fuori), girava voce che fosse stata cacciata dal programma comico rivelazione di Amazon Prima Video. 

 

Diana, intervistata da Il Messaggero, ha fatto il punto sul musical e chiarezza sulle notizie che girano su di lei in rete. Il musical, secondo quanto riferito, avrà un taglio leggero e colorato proprio come il film. Sarà anche un po' più moderno e forse anche più femminista. «Porterò in scena una donna che prende l’iniziativa, che non cede a lusinghe e si difende dalle molestie: sul palco ho la pistola nel cinturone. Il tutto, naturalmente, in chiave comica. Sento sempre che farò una figuraccia. Come al solito diranno che faccio tutto, ma che sono mediocre. Quindi abbasso le aspettative: non vedrete Meryl Streep».

 

 

Sulla sua decisione di non vaccinarsi, poi, Diana Del Bufalo ha spiegato come si comporta a teatro, dove è obbligatorio essere in possesso del Green pass. «A teatro facciamo quello che prevede la legge: un tampone ogni 48 ore, vaccinati e non. Non mi sono vaccinata per motivi di salute e non ho molto altro da aggiungere. No. Non sono una no vax. Ho voluto dire che non mi vaccino perché sono una persona trasparente e parlo senza filtri. So che questo atteggiamento può generare ripercussioni, a volte gravi. Per questa cosa dei vaccini sono stata minacciata di morte».

 

 

Per quanto riguarda la questione Amazon prime Video che vorrebbe tagliarla dal cast di LOL, Diana ha replicato: «Ma figuriamoci. Abbiamo già girato tutto, a settembre. È una fake news. Ho adorato il programma e che in effetti starci dentro è complicatissimo. Stai proprio male fisicamente, se non puoi lasciarti andare alla risata. E poi tanti dei comici già li conoscevo, è stata una grande esperienza. Ma non posso parlarne ancora».

 

Ultimo aggiornamento: 10:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA