Denise Pipitone, a Quarto Grado il nuovo dettaglio sulla bambina "Danas": «È la stessa»

Sabato 24 Aprile 2021

Continuano le indagini sulla scomparsa di Denise Pipitone e spunta una nuova pista. Danas, una bambina ripresa in video da una guardia giurata a Milano a poco più di un mese dalla scomparsa della piccola di Mazara del Vallo. La bimba, che era in compagnia di una donna rom e un bambino che suonava la fisarmonica, si pensa potrebbe essere la figlia di Piera Maggio. A puntare i riflettori sulla bambina è Quarto Grado, il programma di Rete 4 condotto da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, che ha mostrato degli elementi che potrebbero essere utili alle ricerche. 

 

Leggi anche > Denise Pipitone, a Chi l'ha visto le intercettazioni inedite. Piera Maggio: «Anna mi odiava ma si era infatuata di me»

 

Durante la trasmissione è stata mandata in onda una comparazione linguistica eseguita dal professor Luciano Romito dell'università della Calabria che riprende una frase di Denise da un video registrato nel 2004 dalla madre, Piera Maggio, confrontandola con le parole pronunciate dalla bambina di Milano: «Dove mi porti?». Dalla comparazione dell'esperto è emerco che l'inflessione linguistica sarebbe la stessa, il che farebbe pensare che almeno la provenienza geografica delle due bambine, in questo caso la Sicilia, potrebbe essere uguale. Molte similitudini ci sono anche nella comparazione dei lineamenti facciali delle due bimbe effettuati tra un frame del video girato a Milano e una fotografia di Denise Pipitone. Anche Piera Maggio, che ha seguito la trasmissione da casa, ha dichiarato che i nuovi dettagli siano alquanto interessanti. 

 

Intanto si continua ad indagare sulla pista familiare dopo le recenti registrazioni delle conversazioni di Jessica, la sorellastra di Denise. Le moderne tecnologie potrebbero fare dei chiarimenti sul caso che dopo 17 anni anni è tornato al centro delle attenzioni mediatiche per la segnalazione della 20enne russa che si è poi dimostrata non essere la piccola Pipitone. 

Ultimo aggiornamento: 25 Aprile, 14:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA