Cuochi d'Italia apre ai giovani, in palio il titolo di “Miglior Cuoco Regionale Under 30 d’Italia”

Venerdì 26 Marzo 2021 di Ida Di Grazia
Cuochi d'Italia apre ai giovani, in palio il titolo di Miglior Cuoco Regionale Under 30 d Italia

Cuochi d'Italia apre ai giovani, in palio il titolo di “Miglior Cuoco Regionale Under 30 d’Italia”. Su TV8, dal 29 marzo, dal lunedì al venerdì, alle ore 19.30, lo chef Cristiano Tomei, condurrà questo nuovo format. In giuria, invece, la coppia inedita composta dal “veterano” Gennaro Esposito e dalla “new entry” Diego Rossi.

 

Leggi anche > Isola 2021, quarta puntata: Vera, Awed e Gilles in nomination. Brando Giorgi eliminato resta su Parasite Island

 

 

Dopo il format tradizione, Cuochi d’Italia torna con un altro campionato speciale dedicato al talento di cuochi Under 30, una produzione Banijay Italia, in prima visione assoluta, su TV8, dal 29 marzo, dal lunedì al venerdì, alle ore 19.30.In rappresentanza dei sapori regionali, si sfidano giovani cuochi intenzionati a farsi strada nel mondo della ristorazione con ancora molto da imparare, ma pieni di entusiasmo e voglia di fare. Ad aiutarli nelle sfide quotidiane c’è il Consiglio dei Grandi Saggi, composto da Mirella, “la grande saggia degli impasti”, Rosita, “la grande saggia delle lunghe cotture”, Felice, “il grande saggio delle filosofie culinarie”, e Amedeo, “il grande saggio della pinsa”, che cede poi il testimone a Giovan Battista, “ambasciatore del peperone crusco”. Quattro personalità di eccellenza, custodi dei segreti culinari regionali, che hanno fatto la storia di Cuochi d’Italia.

 

I quattro saggi dispensano preziosissimi consigli ai più giovani e “acerbi” colleghi in gara, “bacchettano” i giovani cuochi per l’utilizzo improprio di strani strumenti come il cannello o il sifone, e li riconducono sulla retta via delle tradizioni culinarie a volte dimenticate a favore della cosiddetta cucina gourmet. Venti puntate che si concludono con la finalissima in cui due cuochi Under 30 cucinano un proprio menù tipico regionale composto da 2 portate. Al termine di ciascuna portata, ciascun giudice assegna un voto da 0 a 10. Il giovane cuoco che ottiene la somma maggiore dei voti dei due piatti verrà eletto “Miglior cuoco regionale Under 30 d’Italia”. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA