Capitan America diventa supereroe gay e celebra i suoi 80 anni trasformandosi in un ... teenager

Giovedì 18 Marzo 2021 di Elena Benelli
Captain America diventa supereroe gay e celebra i suoi 80 anni trasformandosi in un ... teenager

Capitan America è gay: per la prima volta negli 80 anni di storia del fumetto Marvel, un supereroe che «rappresenta gli oppressi e i dimenticati» diventerà il primo personaggio LGBTQ + della saga Marvel Comics.

 

In giugno, il mese del Pride, la casa editrice dei Comics (che hanno generato saghe cinemtografiche di enorme successo) farà uscire un fumetto con un adolescente Lgbt che indosserà l'iconico scudo di Captain America.

 

Sarà anche un modo per celebrare gli 80 anni dell'eroe creato da Joe Simon e Jack Kirby nel 1941, insieme al lancio di una nuova serie a fumetti, "The United States of Captain America", in cui il capitano in carica Steve Rogers farà un viaggio attraverso gli Stati Uniti per ritrovare il suo scudo perduto e incontrerà persone di «tutti i ceti sociali» che hanno indossato il mantello di Captain America per difendere le loro comunità.

 

Aaron Fischer, un adolescente gay, sarà il primo della nuova serie limitata, che verrà pubblicata a giugno, in occasione del mese in cui in tutto il mondo si celebrano i gay pride.
La Marvel ha descritto Fischer, come il «Capitan America delle Ferrovie», «un adolescente senza paura che si è fatto avanti per proteggere i compagni fuggitivi e i diseredati». «Aaron si ispira agli eroi della comunità queer: attivisti, leader e gente comune che lottano per una vita migliore», ha detto lo scrittore della serie Josh Trujillo. «Rappresenta gli oppressi e i dimenticati. Spero che la sua storia di debutto incontri il gradimento dei lettori e aiuti a
ispirare la prossima generazione di eroi».

Fischer ha i capelli neri, con i lati della testa rasati, e sfoggia un tatuaggio con la bandiera americana sul braccio sinistro e un tatuaggio con una stella rossa sul collo. Una seconda immagine rilasciata dalla Marvels mostra Fischer vestito con la sua attrezzatura da Capitan America.

 

L'artista Jan Bazaldua ha detto di essersi «divertito molto» a creare Fischer. «Come persona transgender, sono felice di poter presentare una persona apertamente gay che ammira Capitan America e combatte contro il male per aiutare coloro che sono quasi invisibili alla società», ha detto Bazaldua. «Mentre lo disegnavo, ho pensato, beh, Cap combatte contro esseri superpotenti e salva il mondo quasi sempre, ma Aaron aiuta coloro che camminano da soli per strada con i problemi che devono affrontare ogni giorno».



Negli anni Ottanta Marvel aveva una politica «No Gays in the Marvel Universe» e, negli anni Novanta, mise l'etichetta «Solo per adulti» su tutti i fumetti con personaggi LGBTQ + di spicco in risposta alle proteste conservatrici. Il primo personaggio gay dell'editore, Northstar del team di supereroi canadesi Alpha Flight, è stato progettato come tale dal creatore John Byrne nel 1979, ma la sua sessualità non è stata rivelata nei fumetti fino al 1992.



Negli ultimi anni, però, la Marvel si è mossa per diversificare il suo cast di supereroi. Nel 2012 Northstar ha finalmente sposato il suo partner di lunga data nel primo matrimonio omosessuale della Marvel, un decennio dopo che i supereroi DC Apollo e Midnighter si sono
sposati in un numero del 2002 di The Authority. E nel 2015, Iceman, uno degli X-Men originali creati da Stan Lee e Jack Kirby nel 1963, si è rivelato come gay.

Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 10:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA