“Avamposti – Dispacci dal confine”: sul Nove la docuserie sulle Stazioni dell'Arma dei Carabinieri

Martedì 1 Settembre 2020 di Ida Di Grazia
“Avamposti – Dispacci dal confine”: sul Nove la docuserie sulle Stazioni dell'Arma dei Carabinieri
“Avamposti – Dispacci dal confine”: sul Nove la docuserie che racconta la quotidianità delle Stazioni dell'Arma dei Carabinieri. Le storie, firmate da Claudio Camarca e realizzate da Clipper Media in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri saranno in onda dal 2 settembre alle ore 21.20. Le puntate saranno disponibili in anteprima su Dplay Plus dal 26 agosto.

Leggi anche > Il Batman Day sta arrivando: per la prima volta i fan potranno guidare su Waze insieme a Batman e l'Enigmista
 

Gli 'Avamposti' sono stazioni dei Carabinieri ubicate al confine tra la società civile e il margine estremo della disgregazione sociale dove i Carabinieri affrontano quotidianamente le vicende di tanti esclusi, i traffici delle narcomafie e gli illeciti di piccoli e grandi criminali, rappresentando l’unica Istituzione dello Stato di Diritto. Periferie dove la divisa di un Carabiniere diventa l’unico appiglio per la vita. “Avamposti – Dispacci dal confine” è un progetto in cinque puntate di Claudio Camarca (già autore de Lo Squadrone e Spaccio Capitale), realizzato da Clipper Media in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri. NOVE è visibile al canale 9 del Digitale Terrestre, Sky Canale 145 e Tivùsat Canale 9. Le puntate saranno disponibili in anteprima su Dplay Plus dal 26 agosto e successivamente anche su Dplay (sul sito dplay.com–o su App Store o Google Play).
Il racconto fotografa la realtà di tutta l’Italia, dal bosco della droga di Rogoredo, alla Roma criminale di San Basilio, passando per i ragazzi del quartiere Zen di Palermo, il rione Sanità di Napoli e la cosiddetta 'quarta mafia' che impesta con violenza la zona del foggiano, raccontata attraverso il racconto di Cerignola.

Le cinque puntate della serie: 

RIONE SANITA’ – Caccia ai nuovi clan

Per contrastare il potere dei clan, che hanno trasformato i bassi del rione Sanità in tante piazze di spaccio, i Carabinieri della Compagnia Stella devono blindare ogni angolo del quartiere, colpire le attività criminali e riprendersi il territorio. 

CERIGNOLA – La quarta Mafia

I Carabinieri di Cerignola, tra rapine al bancomat effettuate in pieno giorno, ricettazione di auto rubate in scala industriale e lotta al caporalato e alla criminalità organizzata, non si arrendono e vanno dritti all’obiettivo.

ROMA CRIMINALE

San Basilio, zona Est di Roma. I Carabinieri lavorano quotidianamente per smantellare le numerose piazze di spaccio che affliggono il quartiere che, negli anni, si è trasformato in una vera e propria roccaforte dello spaccio sulla quale regnano incontrastati i clan calabresi.

ROGOREDO – Il bosco della droga

A pochi chilometri dal Duomo di Milano sorge la più grande piazza di spaccio a cielo aperto del nord Italia: il Bosco di Rogoredo. Nel mirino dei Carabinieri, l’organizzazione che gestisce lo spaccio di droga. 

I RAGAZZI DELLO ZEN DI PALERMO

I Carabinieri della Stazione San Filippo Neri, si trovano a dover contrastare le piazze di spaccio di un quartiere, lo ZEN, difficile da controllare per la sua conformazione urbanistica. Una lotta senza tregua, fatta di appostamenti, arresti rocamboleschi e tanta voglia di cambiare le cose per le persone oneste che abitano allo ZEN.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA