Verdi torna all'Opera di Roma: Michele Mariotti dirige Luisa Miller

Tratto dal romanzo Intrigo e amore di Friedrich Schiller

Lunedì 7 Febbraio 2022
Luisa Miller al Teatro Costanzi di Roma. Ph Fabrizio Sansoni.

Giuseppe Verdi torna al Teatro Costanzi di Roma. A un anno dall'esecuzione a porte chiuse di Luisa Miller causa Covid, l'opera del celebre compositore viene riproposta dal direttore musicale Michele Mariotti, che dall’8 al 17 febbraio dirigerà questo melodramma tragico in tre atti.

Leggi anche > Massimiliano Bruno al Teatro Golden con Almost Maine: «Uno spettacolo sull'amore»

Luisa Miller. Ph Fabrizio Sansoni.

Già nel maggio 2021, proprio con il Lirico romano, il maestro aveva affrontato quest'opera, proponendola in forma di concerto per consentire il distanziamento interpersonale tra gli artisti dell’Orchestra e del Coro. Stavolta invece non mancheranno né i musicisti né gli spettatori che, volendo, potranno seguire l'opera anche in diretta sulle frequenze di Rai Radio 3.

«Luisa Miller è un’opera che ha sempre attirato la mia sensibilità interpretativa – ha dichiarato il direttore Michele Mariotti –, per la sua evidente cifra belcantista, le sue varietà timbriche che determinano profonde oscillazioni di stato d’animo, unite al sempre acuto scavo psicologico con cui Verdi scolpisce ogni personaggio. Questi elementi rendono la partitura ricca di una bellezza che merita ogni volta di essere riascoltata e in qualche modo riscoperta».

Luisa Miller. Roberta Mantegna e Antonio Poli. Ph Fabrizio Sansoni.

 

Centrale uno dei temi più cari a Verdi, quello del rapporto genitori-figli, un contrasto che il regista ha rappresentato sulla scena. «Abbandonati i personaggi storici, i grandi drammi corali – ha spiegato Damiano Michieletto –, Verdi si concentra sulla dimensione più piccola della famiglia. Luisa Miller è un dramma familiare, il conflitto padri-figli è il cardine. Ho cercato di svilupparlo nello spazio scenico, che presenta due facce della stessa realtà. Due facce apparentemente diverse, data la differenza sociale delle due famiglie, ma identiche nella sostanza».

Lo spettacolo, tratto da Kabale und Liebe (Intrigo e amore) di Friedrich Schiller, è un allestimento dell’Opernhaus Zürich e vede la partecipazione, fra gli altri, di Michele Pertusi, che interpreta il conte di Walter, Antonio Poli nei panni di Rodolfo, Daniela Barcellona nelle vesti di Federica e Roberta Mantegna in quelle di Luisa, già protagonisti del concerto nel maggio 2021. Dopo la prima rappresentazione di martedì 8 febbraio ore 20.00, Luisa Miller tornerà in scena giovedì 10 alle ore 20.00, sabato 12 alle ore 16.30, martedì 15 alle 20.00) e giovedì 17 febbraio alle 18.00.

© RIPRODUZIONE RISERVATA