Paolo Camilli è “L’amico di tutti”, da lunedì a teatro: «Si possono affrontare temi importanti con il sorriso»

“L’amico di tutti” è il nuovo spettacolo dell'attore, regista e content creator Paolo Camilli, che sarà in scena lunedì 15 novembre alle ore 21:00 al Teatro Sala Umberto di Roma.

Giovedì 11 Novembre 2021 di Ida Di Grazia
Paolo Camilli è L amico di tutti , da lunedì a teatro: «Si possono affrontare temi importanti con il sorriso»

Paolo Camilli è “L’amico di tutti”, da lunedì a teatro: «Si possono affrontare temi importanti con il sorriso». Da sempre sensibile a tematiche sociali e civili, che affronta con una comicità irriverente e intelligente, Camilli sarà in scena lunedì 15 novembre alle ore 21:00 al Teatro Sala Umberto di Roma.

 

Leggi anche > X Factor 2021, anticipazioni terzo live: doppia eliminazione. Super ospite Gazzelle

 

I più giovani avranno sicuramente condiviso sui social i suoi video su Tick Tock, gli altri l'avranno visto in programmi tv come "La Tv delle ragazze” (2018) e "Gli Stati Generali" (2019) al fianco di Serena Dandini,  le due stagioni della serie TV "Ritoccati", da novembre in onda su Netflix. Lui è Paolo Camilli, attore, regista e creator di Civitanova Marche che lunedì sera porterà in scena il suo nuovo spettacolo "L'amico di tutti":  un monologo a più voci in cui trovano spazio personaggi reali e immaginari, simbolici ed estremi, tutti animati da una comicità surreale e satirica. Mostri che suscitano tenerezza, oggetti tutt’altro che inanimati, figure vivacissime che ci fanno ridere e un po’ ci agghiacciano.
 
“L’amico di tutti” (ph Flavio Mancinelli e  Emilio Tini) è un sogno lucido che ha a che fare con il nostro destino individuale e collettivo; una catarsi ironica; un’esilarante “chiamata alle armi per combattere la polemica sul gender, l’intolleranza, la discriminazione sessuale, il razzismo e l’hate speech”.

Da bambino ha mai avuto un amico immaginario? Se sì che aspetto aveva?

«Non ricordo di aver avuto un amico immaginario, ma sento di avercelo avuto. Secondo me mi ha fatto compagnia spesso durante la mia infanzia spesso solitaria, a spasso per la campagna.
L’idea dello spettacolo nasce proprio da questo: come sarebbero le nostre vite se ricordassimo tutti il nostro amico immaginario?»

Nello spettacolo affronta tematiche molto serie e attuali: gender, discriminazione sessuale ecc, il tutto con grande ironia. Come nasce questa scelta?

«Nasce da una mia esigenza. Sono tematiche che mi riguardano direttamente o che sono a me vicine. Credo inoltre che in questo momento sia fondamentale non dimenticare certe tematiche e la comicità è un ottimo modo trasmettere certi messaggi anche alle persone apparentemente più refrattarie».

Dopo Roma ci saranno altre tappe?
«Stiamo lavorando per il 2022… stay tuned!»

Lo spettacolo “L’amico di tutti” vede Paolo Camilli nella duplice veste di autore e attore protagonista, con il supporto di un team creativo composto da Moira Angelastri e da Andrea Cappadona. 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA