Django, Sky annuncia la serie internazionale: a dirigerla sarà Francesca Comencini

Giovedì 18 Febbraio 2021
Django, Sky annuncia la serie internazionale: a dirigerla sarà Francesca Comencini

Django, il western di culto di Sergio Leone sta per diventare una serie grazie a una coproduzione internazionale. Lo ha annunciato Sky: le riprese inizieranno a maggio e a dirigerle ci sarà Francesca Comencini.

 

Leggi anche > Ricordando Monicelli, la Casa del Cinema riapre con una mostra fotografica dedicata al papà della commedia all'italiana

 

Django sarà una serie Sky Original da 10 episodi di un'ora ciascuno: una Création Originale CANAL+, prodotta in inglese da Cattleya, parte di ITV Studios, e da Atlantique Productions, casa di produzione francese che fa parte del gruppo Mediawan. Il protagonista sarà il pluripremiato attore Matthias Schoenaerts.

 

Django è prodotta da Riccardo Tozzi, Giovanni Stabilini, Marco Chimenz e Francesca Longardi per Cattleya e da Olivier Bibas per Atlantique Productions. La serie è stata commissionata da Nicola Maccanico, EVP Programming Sky Italia, insieme a Nils Hartmann e Sonia Rovai; per CANAL+ da Arielle Saracco, Head of CANAL+ Création Originale, e Fabrice de la Patellière, Head of CANAL+ Drama. Studiocanal gestisce le vendite internazionali della serie.

 

Django è stata creata e scritta da Leonardo Fasoli e Maddalena Ravagli, entrambi anche co-autori del soggetto di serie insieme a Francesco Cenni e Michele Pellegrini. Due episodi sono stati scritti da Max Hurwitz. Django arriverà su Sky in Italia, Regno Unito, Irlanda, Austria e Germania e sui canali CANAL+ in Francia, Benelux e Africa.

 

Francesca Comencini ha dichiarato: «Questo progetto mi ha catturata, anche grazie a personaggi femminili estremamente forti. "Django" offre un nuovo punto di vista sull'idea di mascolinità nel genere western. Una storia universale che celebra la diversità e le minoranze". Il selvaggio west a cavallo fra 1860 e 1870. Sarah e John hanno fondato New Babylon, una città di emarginati, popolata da uomini e donne di ogni estrazione, razza e credo, che accoglie tutti a braccia aperte.


Perseguitato dal ricordo dello sterminio della sua famiglia, avvenuto otto anni prima, Django continua a cercare sua figlia, convinto che sia sopravvissuta al massacro. Rimarrà scioccato nel ritrovarla a New Babylon, in procinto di sposare John. Ma Sarah vuole che Django se ne vada, poiché teme che restando possa mettere a repentaglio New Babylon. Django crede che la città sia in pericolo e non è disposto a perdere sua figlia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA