Sanremo 2020, Morgan e Bugo squalificati. Cosa è successo: «Lui voleva liberarsi di me»

Sabato 8 Febbraio 2020

Colpo di scena a Sanremo 2020. Morgan e Bugo squalificati dal Festival durante la quarta serata. Tutto è successo in diretta su Rai1 sotto agli occhi increduli di Amadeus e del pubblico a casa. 

Al momento dell'esibizione, dopo l'annuncio del conduttore, Morgan è arrivato sul palco mentre Bugo è rimasto indietro. Poi l'ex giudice di X-Factor si è seduto al pianoforte intonando "Sincero", la canzone che hanno portato in gara a Sanremo. Ma le parole erano cambiate. Morgan canta: «Le brutte intenzioni e la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera. La tua ingratitudine e la tua arroganza, fai ciò che vuoi mettendo i piedi in testa. Certo, il disordine è una forma d’arte, ma tu sai solo coltivare invidia. Ringrazia il cielo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro. Questo sono io». Bugo lascia il palco, inseguito da Morgan che si chiede cosa sia successo. E cosa è successo davvero tra lui e Bugo l'artista lo ha raccontato in un'intervista a Repubblica. «Bugo - spiega Marco Castoldi - è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me».

Leggi anche > Sanremo 2020, Morgan e Bugo squalificati. Elettra Lamborghini reagisce così: «Vuol dire che...»

Morgan parla di un "gesto di bontà" nei confronti di Bugo: «Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perché senza di me non lo avrebbe certamente fatto». Poi qualcosa si sarebbe rotto, al punto che «lui ha un certo punto ha addirittura smesso di parlarmi da solo, è arrivato al punto di voler presente il suo manager a ogni nostro incontro».

Leggi anche > Bugo furioso con Morgan: cosa aveva confessato prima dell'esibizione e della squalifica

Le incomprensioni tra i due sarebbero sfociate sul palco dell'Ariston - secondo quanto sostiene Morgan - nella serata dei duetti già oggetto di polemica per la lamentata mancanza di prove sufficienti prima dell'esibizione.  Dutante l'esibizione in cui i due hanno portato la cover della canzone di Endrigo «Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti».
 

 

Morgan è arrivato alla conclusione che Bugo volesse liberarsi di lui. E ha ideato la contromossa che è andata in scena venerdì sera. Inizialmente - continua a raccontare Morgan durante l'intervista - aveva pensato a una versione Karaoke del brano da far cantare anche al pubblico. Poi ha scelto di cambiare il testo di "Sincero" poco prima di entrare in scena, consapevole che cantare un testo differente da quello selezionato per la gara avrebbe comportato la squalifica. Bugo ha interpretato quelle parole come un attacco mentre - continua Morgan - «poteva coglierne l'ironia». «Lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole», conclude Morgan ormai escluso dalla competizione sanremese. 

 

Ultimo aggiornamento: 11:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA