Prix Italia, a Bari il meglio delle produzioni Rai. Oggi c'è Gianni Amelio

Prix Italia, a Bari il meglio delle produzioni Rai. Oggi c'è Gianni Amelio
4 Minuti di Lettura
Martedì 4 Ottobre 2022, 23:12

Sarà Gianni Amelio, regista de “Il signore delle formiche” il protagonista della prima serata del Prix Italia che si tiene a Bari da oggi all’8 ottobre. 
La rassegna internazionale promossa dalla Rai premia il meglio delle produzioni tv, radio e web e che in questo 2022 vuole mettere al centro la sostenibilità. L’inaugurazione ieri a Bari per il Premio (consegnato venerdì prossimo) che quest’anno sarà visibile anche per il grande pubblico, con una vetrina dedicata su RaiPlay. Da oggi e per cinque giorni la città sarà un viavai di ospiti, con dibattiti, confronti e la premiazione dei migliori tra 64 prodotti in gara selezionati da 86 giurati tra i 321 lavori che sono stati presentati: 155 programmi televisivi, 94 radiofonici e 72 progetti web. Una adesione ampia e in crescita, con 13 nuovi membri che partecipano al Prix Italia per la prima volta e tra questi si contano i broadcaster di Servizio Pubblico di Algeria, Bulgaria, Camerun, Cile, Cuba, Giordania, Perù e del territorio del Kosovo. I prodotti entrati nelle shortlist giungono da 31 diversi broadcaster e 23 differenti Paesi. Il promo della manifestazione vede in scena a signora delle orecchiette di Bari vecchia, che nel suo dialetto si rivela una navigata influencer da migliaia di follower. La 74esima edizione del Prix Italia, quest’anno ha come titolo “Sustainable Me” e punta anche alla sostenibilità culturale e all’identità.

Oggi la cerimonia di apertura


La cerimonia di apertura al teatro Petruzzelli si terrà oggi alle 11, con il discorso di apertura del Ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e la presenza della Presidente Rai Marinella Soldi, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il sindaco di Bari Antonio Decaro, il Soprintendente e direttore artistico della Fondazione Lirico Sinfonica Petruzzelli e Teatri di Bari Massimo Biscardi, il Presidente del Prix Italia Graham Ellis e il segretario generale di Prix Italia Chiara Longo Bifano. Tributo ad Ennio Morricone dell’Orchestra di Fiati della Polizia di Stato.

 

Gli ospiti della cinque giorni


Le proiezioni in anteprima sono iniziate ieri al Kursaal Santalucia con il docufilm La Traviata. Stasera sarà invece protagonista Gianni Amelio, che alle 21 sarà in sala per la proiezione del suo ultimo film, coprodotto da Rai Cinema. Mercoledì alle 21 sarà la volta del documentario Le tre vite di Donato Bilancia, lavoro realizzato da Pino Corrias di Rai Fiction e Renato Pezzini, giornalista del Messaggero, sulla storia e i delitti del serial killer conosciuto come “il mostro della Liguria”.. Giovedì alle 21 proiezione della serie tv Vincenzo Malinconico - avvocato d’insuccesso, ispirata al personaggio dei romanzi di Diego De Silva, per la regia di Alessandro Angelini, presente in sala assieme allo scrittore e agli attori protagonisti Massimiliano Gallo, Lina Sastri e Denise Capezza. Venerdì, sempre al Kursaal Santalucia, alle 17,30 la premiazione presentata da Carlo Gentile. Gli eventi sono a ingresso libero. 
Bari ha avviato il suo riscatto «attraverso gli investimenti culturali», ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dal palco del Prix Italia allestito in piazza del Ferrarese. «Ho avuto la fortuna - ha ricordato - di fare il sindaco e cominciare a pensare come trasformare i luoghi» che all’epoca erano luoghi «dell’angoscia e anche della vergogna, perché Bari a quei tempi si vergognava di se stessa».[RIPRODUZ-RIS]
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA