“Felicissima sera”, lo show di Pio e Amedeo

Mercoledì 14 Aprile 2021 di Claudia PRESICCE

Il titolo è “Felicissima sera”. E molti, con un po' d'argento tra i capelli, continueranno a tutte sti signure ncravattate / e a chesta cummitiva accussi allera / d'uommene scicche e femmene pittate. Ma no, non c'entra la sceneggiata napoletana questa volta. O forse magari una parodia sì, visti i protagonisti. Quel Felicissima sera che arriverà in tv venerdì sera su Canale 5 è infatti lo show in tre serate di due pericolosi impertinenti della comicità italiana: Pio e Amedeo.

Il titolo vuole essere un po' vintage, per accattivare il pubblico cosiddetto generalista della tv, quello degli spettacoli in prima serata che non si vedono da un po', tipo varietà. E così i comici foggiani ci hanno costruito intorno il loro contenitore su misura in cui è facile immaginare un tappeto sonoro di soda caustica sul quale innestare battute, gag, performance, coreografie e quant'altro potrà diventare palcoscenico per la loro irriverenza. I due, che sono ideatori e conduttori unici dello show, sono pure riusciti ad avere già nella prima puntata ospiti prestigiosi: oltre all'annunciata Maria De Filippi, arriveranno infatti il principe dei cantautori italiani Francesco De Gregori, poi Tommaso Paradiso, Emanuele Filiberto, Francesco Pannofino, Ivana Spagna e Andrea Iannone. Pensando ad alcuni di questi personaggi, chissà perché, viene già da sorridere conoscendo il graffio del duo comico

La loro storia infatti ormai è lunga e la reputazione di cui godono li precede degnamente. Pio D'Antini e Amedeo Grieco sono due pugliesi doc, nati a Foggia nell'agosto 1983 a distanza di 5 giorni l'uno dall'altro, e hanno mosso i primi passi su Telefoggia per poi sbarcare a Telenorba con la trasmissione U' Tub che faceva la parodia in pugliese del nome del sito YouTube. È del maggio 2011 un provino alla Rai da cui poi tutto è partito, in una scalata inimmaginabile ai vertici dello spettacolo italiano in pochissimi anni. Da lì Zelig, poi Le Iene, la radio ecc ecc.

Nel 2013 esce il loro primo brano dal titolo You Porn, prodotto da Gabry Ponte, e poi il primo film del duo l'anno dopo Amici come noi diretto da Enrico Lando, girato in Puglia e presto campione d'incassi. L'anno dopo arrivano la radio, un libro e il film di Natale 2014 Ma tu di che segno 6? diretto da Neri Parenti con Massimo Boldi, Gigi Proietti e altri grossi nomi. Negli ultimi anni c'è stato Sanremo, il teatro, i programmi di Maria De Filippi e un successo ormai consolidato che ha portato i vertici Mediaset ad affidare al duo con grande coraggio uno show serale personalizzato.

Si parlerà anche di politica? Chi lo sa. Hanno però dichiarato che come spalla molti politici funzionerebbero bene. Salvini perché è Barbara D'Urso della politica, Giorgia Meloni perché si arrabbia facilmente e, se con Grillo non si può per il suo passato, Enrico Letta è perfetto perché ha la faccia di chi sa incassare. Ma non è esonerato neanche il Silvio nazionale: Berlusconi può fare tutto.

Felicissima sera è scritto da Pio D'Antini, Amedeo Grieco, Andrea Boin, Raffaele Bruscella, Graziano Cutrona Emanuele Licitra, Enrico Nocera e Sergio Capatano. La regia è curata da Luigi Antonini, mentre le musiche sono guidate da Emanuele Giannini e Silvio Amato. La scenografia è di Nicola Bruschi, mentre i costumi sono firmati Miriam Del Vecchio. La fotografia è affidata a Dante Fiori e a Massimo Pascucci. La produzione è di Francesco Martelli, mentre quella esecutiva è affidata a Massimiliano Lancellotti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA