Padre Pio, a San Giovanni Rotondo la presentazione del film di Abel Ferrara. E una masterclass del regista

Padre Pio, a San Giovanni Rotondo la presentazione del film di Abel Ferrara. E una masterclass del regista
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Novembre 2022, 05:00 - Ultimo aggiornamento: 16:19

Prima nazionale nel Santuario di San Giovanni Rotondo per il film Padre Pio” di Abel Ferrara, con la partecipazione del regista e dello sceneggiatore Maurizio Braucci. Per la prima volta nella sua versione doppiata, una coproduzione Italia/Germania, prodotto da Maze Pictures e Interlinea film. Dopo la presentazione in lingua originale avvenuta alla 79ª edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica alla Biennale di Venezia, oggi la presentazione ufficiale della versione in italiano si terrà a San Giovanni Rotondo e in Vaticano.

Ad annunciare l’importante evento è stato il sindaco della città di San Pio: «Siamo orgogliosi di ospitare nella nostra città questo avvenimento, ci emoziona anche la contemporaneità con la Santa Sede - ha commentato Michele Crisetti - San Pio dal Gargano arriva a New York grazie anche a questo film. Siamo grati al regista anche per aver raccontato importanti fatti di storia della nostra città, quelli dell’eccidio del 1920, una storia molto spesso dimenticata ma che appartiene a tutti noi. La città di San Giovanni Rotondo deve molto al suo amato santo che, come ha ricordato recentemente Papa Francesco, ha combattuto il male per tutta la vita: con l’umiltà, con l’obbedienza, con la croce, offrendo il dolore per amore. La nostra città ogni anno è meta di pellegrini che vengono a cercare spiritualità e pace in questo pezzo di Gargano, la stessa spiritualità che, sono certo, ha colpito il regista del film. Quella grande, unica e strepitosa forza che trasmette solo San Pio. L’evento che ospiteremo con i frati Cappuccini sarà l’ennesima dimostrazione del grande messaggio spirituale e della sua grande forza internazionale».

Tratto dalle lettere del Santo

Il lungometraggio del regista newyorkese, Abel Ferrara, tratto dalle lettere di Padre Pio e scritto insieme con Maurizio Braucci, racconta in maniera inedita la figura carismatica del frate cappuccino. Storia e sacralità si intrecciano nel film che vede protagonista l’attore Shia Labeouf. Non si tratta di un’agiografia, né della spettacolarizzazione dei miracoli: è la storia di un giovane uomo che studia per diventare frate e del suo animo complesso, mentre cerca di allontanarsi dalle tentazioni della carne e dello spirito, e quella del sorgere dei primi movimenti contadini e operai, due storie parallele che si incontrano nelle valli del Gargano.

Domenica la masterclass del regista

Tra gli altri protagonisti del film ci sono Cristina Chiriac, Marco Leonardi, i giovani talenti Vincenzo Crea e Brando Pacitto con la partecipazione straordinaria di Asia Argento. Le musiche di Joe Delia e la fotografia di Alessandro Abate accompagnano e illuminano il viaggio attraverso la vicenda umana e spirituale di Padre Pio.
A San Giovanni Rotondo l’intero fine settimana sarà dedicato al film su Padre Pio. Tre, in particolare, gli appuntamenti in programma: sabato alle 18 nell’Auditorium “Maria Pyle” del Santuario ci terrà la proiezione del film e a seguire il regista e lo sceneggiatore incontreranno il pubblico presente in sala. La serata sarà condotta dall’attrice e cantante Martina Difonte. Alla serata di sabato si accede con invito. Domenica mattina, invece, alle 9 il regista terrà una masterclass dedicata ai giovani (info: filmpadrepio2022@gmail.com), mentre alle 20 il film “Padre Pio” verrà proiettato con ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili con prenotazione obbligatoria (per informazioni e prenotazioni filmpadrepio2022@gmail.com). 

© RIPRODUZIONE RISERVATA