Notte della Taranta, insieme a Melozzi c'è Madame a dirigere l'orchestra: concertone all'insegna del “valore della libertà”

Notte della Taranta, insieme a Melozzi c'è Madame a dirigere l'orchestra: concertone all'insegna del “valore della libertà”
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 28 Luglio 2021, 11:34 - Ultimo aggiornamento: 19:57

Sarà un concertone diverso dal solito, il primo senza Daniele Durante, quello della Notte della Taranta di quest'anno. Avrà come tema il “valore della libertà”, un tema scelto non a caso visto il lungo periodo di forti restrizioni alla libertà personale causate dalla pandemia da Covid e la sofferenza sociale che esse hanno generato. Di rottura anche la figura scelta per dirigere il concertone del 28 agosto a Melpignano, trasmesso per la prima volta su Rai1, rete ammiraglia della Rai il 4 settembre alle 22.30: accanto ad Enrico Melozzi, maestro concertatore il cui nome Quotidiano ha anticipato oggi, ci sarà anche la giovanissima cantante Madame, simbolo di “una generazione fluida”.

Una nuova sfida di ricerca musicale per la Fondazione Notte della Taranta che per l'edizione numero 24 del Concertone punta alla «commistione tra linguaggio popolare e urban rock e determina di fatto la parità di genere sul podio», come è stato chiarito nel corso della conferenza stampa di questa mattina alla Fiera del Levante di Bari. «Mescolando vari generi come il rap, il classico, il rock e appunto la pizzica - sottolinea Madame - troveremo il modo di comunicare “il valore della liberà”. Spero di riuscire al meglio in questa impresa, sono gasatissima. Ci vediamo presto in Puglia».
«Mi sono azzardato a comporre una pizzica originale e, se alla Fondazione piacerà, vorrei eseguirla per tutti voi», annuncia Melozzi. «La musica che ho scomposto e ricomposto - prosegue - senza mai toccare una nota delle monodie originali che considero sacre, prevede la presenza di folklore, tradizione sinfonica italiana, contrappunto antico e severo, fanfare barocche, chitarre elettriche scatenate».

Il Festival itinerante, dal 4 al 26 agosto, ospiterà più di 400 artisti, 35 concerti e la festa per il trentennale dei Sud Sound System. Si parte il 4 agosto da Corigliano d’Otranto con l'omaggio dell’Orchestra Popolare a Daniele Durante (dopo la sua recente scomparsa la direzione artistica del Concertone è stata affidata all’Orchestra). Si farà tappa poi a Nardò, Alberobello, Alessano, Sogliano Cavour, Cursi, Taranto, Calimera, Carpignano Salentino, Lecce, Nociglia, Racale, Ugento, Cutrofiano, Zollino, Castrignano dè Greci, Galatina, Martignano, Soleto, Sternatia, e il 26 agosto si chiuderà a Martano.

Il Festival quest’anno sceglie di portare la musica nelle periferie di due grandi città: protagonista l’Orchestra popolare della Notte della Taranta che sarà a Lecce il 13 agosto nel cuore della zona 167, in via Novara, e il 10 agosto nell’area mercatale della borgata di Talsano a Taranto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA