Roberto Cacciapaglia, per la prima volta in tour in Cina: 8 appuntamenti nei teatri più prestigiosi

Venerdì 2 Agosto 2019
Roberto Cacciapaglia per la prima volta in tour in Cina: 8 appuntamenti nei teatri più prestigiosi

Dopo aver attraversato Italia e Russia con il DIAPASON Worldwide Tour, e aver entusiasmato gli Stati Uniti d’America con il CELEBRATION Tour, il pianista e compositore ROBERTO CACCIAPAGLIA sarà ora impegnato con il DIAPASON China Tour, 8 appuntamenti live in cui il pianoforte e il suo suono saranno l’elemento centrale dei concerti, utilizzando un sistema di trasmissione del suono e una tecnologia innovativa che espande i suoni del pianoforte nello spazio, portando alla luce e rendendo udibili i suoni armonici che normalmente l’orecchio umano non riesce a percepire. Dal pianoforte raggi sonori si espandono nello spazio circostante, creando un’esperienza d’incanto, una relazione profonda tra ascoltatori e interprete.
 

 

Così ROBERTO CACCIAPAGLIA presenta il tour: «Spesso ho definito il pianoforte strumento centrale del mio lavoro. L’orchestra e gli strumenti elettronici sono come delle costellazioni, delle onde sonore, ma il sole, lo strumento centrale ed essenziale, rimane il pianoforte. Il pianoforte è da sempre lo strumento con cui mi esprimo, uno specchio che mi permette di tornare all’essenza. Il rapporto che ho con questo strumento da anni è in stretta relazione con la mia ricerca di evoluzione. Davanti al pianoforte ho modo di sentirmi in un fluire vasto e senza limiti, ho l’opportunità di trasmettere e di comunicare quello che provo, quello in cui credo. Per la prima volta in Cina ho deciso di dedicare un intero concerto a questo strumento per condividere un’esperienza intima e profonda con chi non conosce ancora la mia musica dal vivo. Il pianoforte è il suono centrale in una dimensione che si espande e le sue emanazioni armoniche diventano raggi, che rimangono nell'aria e hanno la capacità di entrare e permeare una dimensione trasparente, un livello profondo. Mentre suono metto in relazione uno stato interiore di presenza con l’interpretazione e la propagazione del suono».

I concerti saranno l’occasione per ascoltare dal vivo sia i nuovi brani tratti da “DIAPASON” sia i grandi capolavori del Maestro che, solitamente accompagnato dalla Royal Philharmonic Orchestra e da altre prestigiose Orchestre internazionali, si esibirà eccezionalmente al piano solo. La scaletta prevedrà, oltre a “DIAPASON”, brani tratti dagli album che hanno segnato il percorso musicale di Cacciapaglia, come “Tree of Life” (2015), lavoro discografico che contiene anche la suite omonima e definitiva delle musiche dell’Albero della Vita di EXPO, una composizione con temi e variazioni che si susseguono verso una condivisione di stati emozionali profondi, gli stessi che il pubblico ha provato ogni sera all'accensione delle luci dell'Albero della Vita; “Alphabet”, registrato nel 2014 al Conservatorio di Milano; “Quarto Tempo” (2007), “Canone degli Spazi” (2009) e “Ten Directions” (2010), la trilogia da cui ha avuto inizio la lunga collaborazione con la Royal Philharmonic Orchestra.

L’album “DIAPASON” (Believe Distribution Services) è l’ultimo disco di inediti di ROBERTO CACCIAPAGLIA registrato con la Royal Philharmonic Orchestra, negli Abbey Road Studios di Londra. In “DIAPASON” Roberto Cacciapaglia continua la sua ricerca tra sperimentazione elettronica, espansione del suono acustico e tradizione classica, di una musica senza confini, dove l’architettura sonora incontra la melodia, veicolo delle emozioni sin dai tempi antichi del mito di Orfeo. “DIAPASON” è il simbolo della vibrazione sonora, il suono puro che attraversa lo spazio, la sorgente di tutti i suoni che fa vibrare e risuonare ogni corpo sulla stessa frequenza, in sintonia con il tutto. È simbolo dell’unione profonda attraverso il suono, dono che la musica ha il potere di dare ad ognuno di noi. Il disco, disponibile anche in formato vinile, contiene tre brani interpretati da Jacopo Facchini: “Innocence”, che presenta un testo di William Blake, “A Gift”, da un poema del Mahatma Gandhi, e “The Morning is Born Tonight”, ispirato a Martin Luther King.

LE DATE
7 agosto - Beijing - Beijing Temple
8 agosto - Shijiazhuang - Hebei Arts Centre
9 agosto - Chongqing - Guotai Arts Centre
10 agosto - Chengdu - Telunsu Concert Hall
11 agosto - Guangzhou - Guangzhou Opera House
13 agosto - Liuzhou - Liuzhou Arts Centre
16 agosto - Changsha - Changsha Concert Hall
18 agosto - Shanghai - Shanghai City Theatre

Ultimo aggiornamento: 16:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA