Il Volo: «Cantare Morricone? Non temiamo i rischi». Il trio interpreta i temi del Maestro

Mercoledì 3 Novembre 2021 di Paolo Travisi
Il Volo: «Cantare Morricone? Non temiamo i rischi». Il trio interpreta i temi del Maestro

Quattordici brani sulle composizioni di Ennio Morricone, cantati da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, il trio che da 13 anni forma, Il Volo. Un disco omaggio al geniale Maestro scomparso poco più di un anno fa, le cui colonne sonore hanno accompagnato capolavori del cinema da C'era una volta l'America a Nuovo Cinema Paradiso. L'album Il Volo sings Morricone, in uscita il 5 novembre in tutto il mondo, contiene anche The Ecstasy of Gold, il testo scritto da Andrea Morricone, che accompagna la celebre musica tratta da Il buono, il brutto, il cattivo.

 


Cantate sulle composizioni di Ennio Morricone, un progetto di grandi ambizioni. Cosa c'è di vostro?
Ignazio: «Le nostre emozioni perché dopo due anni di blocco c'è la voglia di tornare a cantare per la gente che ci ha supportati in questi anni e non vediamo l'ora di tornare in tour dal prossimo anno. Faremo 100 concerti nel mondo e molte tappe in Italia».
All'estero, finalmente c'è la musica italiana. Dopo Il Volo, i Maneskin.
Gianluca: «Chi rompe gli schemi e arriva al grande pubblico è da ammirare. La forza dei Maneskin ha sorpreso tutti, sappiamo cosa stanno vivendo, noi all'inizio, a 14 anni, abbiamo vissuto situazioni simili. È il dark side dell'Italia, sempre vista in modo classico, da Leone a Pavarotti, è un modo alternativo di portare il nostro paese più in alto».
Vi seguono ventenni e persone adulte. Ma si fatica a sentirvi in radio. Vi dispiace?
Piero: «Ogni genere musicale ha uno spazio dedicato e non si può pretendere tutto. Per promuovere il nostro lavoro puntiamo più sulle tv dove siamo nati, ma dobbiamo andare al passo con in tempi, siamo sui social e non ci diamo limiti. Qualche brano è passato, mai dire mai».
Da anni insieme, come tenete a freno l'ambizione individuale?
Gianluca: «Bisogna riconoscere la forza del trio, grazie al quale abbiamo raggiunto certi livelli, siamo come tre fratelli e siamo così coesi che escono fuori progetti così ambiziosi. Continueremo a stare insieme».


riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 14:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA