Coronavirus, niente Eurovision. Al suo posto Europe Shine a Light: Diodato omaggia Modugno con Fai Rumore live dall'Arena di Verona

Giovedì 14 Maggio 2020 di Ida Di Grazia
​Europe Shine a Light: Diodato rappresenta l'Italia. Spettacolare performance all'Arena di verona

Europe Shine a Light: spettacolare performance all'Arena di Verona di Diodato e omaggio a Domenico Modugno. Quest’anno l'Eurovision, la più importante competizione mondiale canora non ci sarà, per la prima volta nella sua storia dal 1956, al suo posto andrà in onda lo show ​Europe Shine a Light – accendiamo la musica, un evento ideato con lo scopo di unire tutti i paesi d’Europa attraverso la musica, di cui saranno protagonisti i 41 artisti di Eurovision Song Contest 2020.

Leggi anche > Europe Shine a Light, Amadeus svela il segreto di Diodato: «Gli ho detto, se fai così vinci»

Diodato ha scelto di partecipare a Europe Shine A Light – Accendiamo La Musica in onda sabato 16 maggio su Rai 1- decidendo di cantare Fai Rumore con cui ha vinto Sanremo 2020, in un luogo che potesse rappresentare l’Italia.

A condurre e commentare le performance dei 41 artisti Flavio Insinna e Federico Russo, la "strana coppia" che accompagna ESC già dal 2016. In questi tre mesi la canzone che ha vinto il Festival di Sanremo ha percorso nuove strade, è diventata degli italiani ancora di più durante l’emergenza sanitaria attuale, che l’hanno fatta propria cantandola in ogni forma e colore nelle loro case e fuori dai balconi durante il lockdown che in queste settimane sta obbligando all’isolamento miliardi di persone nel mondo. 

È proprio da questo pensiero che prende vita Europe Shine a Light - Accendiamo La Musica, e dall’ispirazione che ha tratto Cornald Maas, consulente creativo di ESC 2020, dai video in cui gli Italiani cantano dai loro balconi Fai Rumore. La manifestazione in edizione straordinaria sostituirà quindi per la prima volta l'Eurovision Song Contest.

Il 16 maggio andranno in onda le immagini esclusive di Diodato che canterà Fai Rumore da solo all’Arena di Verona, contribuendo a Europe Shine a Light con una cartolina inedita.

Una immagine storica che unirà l’Italia all’Europa, un segnale di resilienza, unione e forza che arriverà a tutti dal tempio della musica italiana.
«Riaccendere le luci dell’Arena di Verona, di un tempio della musica mondiale, è stato un grande privilegio. Quando canti in un luogo storico, da solo - racconta Diodato - circondato da un silenzio che ti respira intorno, senti risuonare la tua voce, la senti ritornare dopo aver compiuto un viaggio temporale, con un bagaglio diverso e hai davvero la sensazione di essere in un tempo sospeso. Spero che l’Arena e tutti i luoghi di cultura possano tornare presto a riempirsi di vita, vibrare di emozioni, perché è per quello che sono nati». 
Diodato  è l’unico artista italiano solista ad aver vinto sia il Festival di Sanremo che il Premio David, per di più nello stesso anno e con due canzoni diverse: con Fai Rumore il Festival di Sanremo 2020, il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020, il Premio sala stampa radio tv e web Sanremo 2020 e il Premio Lunezia per il valore musical-letterario del brano. L’8 maggio gli è stato assegnato il premio David di Donatello “Miglior canzone originale” per il brano “Che vita Meravigliosa”, scritto da Diodato per il film La Dea Fortuna di Ferzan Ozpetek. 

Nel corso della serata Europe Shine a Light verranno mandati in onda alcuni contributi musicali di tutti i partecipanti degli altri paesi Europei e sarà ricordato Domenico Modugno, che partecipò a Eurovision in Olanda proprio nel 1958 con “Nel blu dipinto di blu”.  Tempi e luoghi che riportano DIODATO, anche lui pugliese, negli stessi posti percorsi dal grande mito della musica italiana 62 anni fa. Entrambi fanno parte di Carosello Records, etichetta italiana indipendente che ha scritto alcune delle pagine più importanti della storia della musica nazionale negli ultimi 60 anni.
Insieme a Diodato, ospiti della serata saranno gli artisti italiani che hanno partecipato alle ultime edizioni di ESC: Mahmood, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Francesco Gabbani, Francesca Michielin e Il Volo, oltre ad Al Bano che racconterà le sue performance sui palchi europei ed Enzo Miccio che commenterà le mise più curiose della serata. Non mancheranno spazi dedicati all’emergenza Coronavirus.
L’anteprima partirà su Rai1 alle 20.35, dalle 21 le voci di Rai Radio2 (radio ufficiale per l’Italia): Ema Stokholma e Gino Castaldo, anche in video su Rai4 (canale 21 del digitale terrestre) e RaiPlay.
 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 08:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA