Elettra Lamborghini e la statua di cera al Museo Madame Tussauds «Sono proprio una bella figa…» - IL VIDEO

Elettra Lamborghini e la statua di cera al Museo Madame Tussauds «Sono proprio una bella figa »
Elettra Lamborghini e la statua di cera al Museo Madame Tussauds «Sono proprio una bella figa…»
di Luca Uccello
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 11 Maggio 2022, 17:52

La prima in Italia, non in famiglia. Da oggi Elettra Lamborghini ha una sorella gemella. Una  statua di cera che sarà esposta la prossima settimana nel Museo di Madame Tussauds di Amsterdam. Una statua a sua immagine e somiglianza che ha richiesto 6 mesi di lavoro e ha avuto un costo di 250,000 euro.

La realizzazione della statua è iniziata nel mese di settembre 2021 quando Elettra si è recata, in segreto e lontana dai social, al Madame Tussauds di Amsterdam dove ha posato per più di 3 ore davanti gli scultori: «È stato difficile stare in posa per così tante ore ma oggi posso dire che ne è valsa la pena, la statua è davvero impressionante, mi ritrovo in ogni suo dettaglio».

Insomma «sono proprio una bella figa…». Diretta, spontanea, sempre con la battuta pronta. Elettra piace anche per questo, non solo per la sua musica. «Sono davvero orgogliosa di essere stata scelta come prima statua di cera italiana a posare, è una grande emozione. Quando mi ha scritto per propormi questa possibilità non ci potevo credere, pensavo fosse uno scherzo…». E invece no, era tutto vero: «Il nostro Team - ha spiegato Annemiek Dolfin, Head of Marketing di Madame Tussauds spiegando i motivi che li hanno indirizzati sulla scelta di Elettra Lamborghini - condotto molte indagini, con analisi social, ricerche Google e domande a campione ai visitatori prima di scegliere Elettra. La sua eccentricità e il suo stile sorprendente la rendono un personaggio molto popolare tra il pubblico italiano oltre che la figura maggiormente richiesta per la rappresentazione di una propria statua di cera».

Al Museo di Madame Tussauds Elettra ritroverà il suo Afrojack, l’uomo con cui ha deciso di vivere la sua vita. Andrò a vedermi al museo. Ho già in programma il viaggio ad Amsterdam. Sarà bello un giorno portare i nostri figli e fargli vedere le statue dei loro genitori…».

© RIPRODUZIONE RISERVATA