Cesare Cremonini, concerto show a San Siro: «Riparto dagli stadi ma cambio gioco»

«Non chiamatemi cantante, io sono un performer»

Cesare Cremonini concerto San Siro
Cesare Cremonini concerto San Siro
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 18:53 - Ultimo aggiornamento: 21:13

Cesare Cremonini di nuovo live. Dopo due anni di chiusure o eventi a capienza ridotta, il cantante torna a riempire gli stadi, primo fra tutti San Siro. A poche ore dall'inizio della tappa milanese, l'autore di «Poetica» è pronto a incontrare il suo pubblico per un concerto-show a cui lavora da molti mesi.

Leggi anche > Ritorno alla normalità, finalmente (citando Vasco). Luci accese

Cesare Cremonini, concerto a San Siro: «Riparto dagli stadi ma cambio gioco»

«La fase della creazione è finita e inizia ora la più bella, quella dell'incontro con il pubblico – spiega Cesare Cremonini, che dopo la data zero a Lignano, si esibirà stasera a Milano in uno spettacolo che è figlio del cambiamento –. Abbiamo lavorato per mesi ad alta intensità e finalmente riapriamo le danze con uno spettacolo impegnativo e che mi ha fatto crescere».

«Sono diverso rispetto al 2018 – prosegue Cremonini – e sono cresciuto anche lavorando a questo show, con il quale cambio un po' le regole del gioco. Il pubblico che mi sta seguendo, oggi è qui anche perché sa bene che ad ogni tour mi metto in gioco, un pò come per tutta la mia carriera che è stata una sorta di audizione continua. La mia idea è quella di portare dentro gli stadi italiani un progetto artistico che aggiunga qualcosa allo stereotipo, per quanto meraviglioso, del grande abbraccio con il pubblico. La sfida è quella di rendere sempre più lo stadio un luogo artistico e musicale. San Siro, in particolare, è una struttura artistica e il linguaggio musicale deve esserne valorizzante».

«Voglio cambiare il modo di suonare negli stadi, un po' com'è cambiato il mio modo di fare album: in autonomia finchè si può, anche rischiando di sbagliare. Ogni artista ha un compito che va al di là delle sue mire personali e della convenienza. Essere performer per come lo intendo io è anche portare progetti artistici più 'teatrali' negli stadi».

Cesare Cremoni, il tour negli stadi

Dopo Milano, il tour Cremonini Stadi 2022 farà rotta verso Torino, Padova, Firenze, Bari, Roma, per chiudere all'Autodromo di Imola il 2 luglio. L'artista eseguirà per la prima volta anche le canzoni del nuovo album 'La Ragazza del Futuro'. In programma è previsto anche un duetto virtuale con Lucio Dalla, sulle note di 'Stella di Mare'.

© RIPRODUZIONE RISERVATA