Locomotive, l'estate si colora di jazz con Sangiorgi, Fresu e Silvestri

Mercoledì 26 Giugno 2019 di Eraldo MARTUCCI
Daniele Silvestri tra i super ospiti e Giuliano Sangiorgi nella codirezione dell'alba in jazz che quest'anno per la prima volta saluterà il sole nascente sulla spiaggia di San Cataldo. Sono solo alcune delle novità del Locomotive Jazz Festival, che torna per la quattordicesima edizione con la direzione artistica del sassofonista Raffaele Casarano. Da domenica (prima tappa il 23 giugno scorso a Mola di Bari) fino al 17 agosto, ma con un evento speciale di chiusura in programma a Lecce il 20 settembre, la rassegna, è stata inaugurata a bordo di una barca, ed ora il viaggio proseguirà a Taranto e Brindisi, passando per Cutrofiano, Melendugno e la marina leccese di San Cataldo.
Ogni luogo racconterà la sua storia, tra Castelli e villaggi di pescatori, le ceramiche di coccio rosso e gli odori travolgenti del mare da cui, per finire, si assisterà al sorgere del sole con uno degli eventi più attesi dell'estate pugliese, l'Alba Locomotive nella notte tra il 16 ed il 17 agosto, quest'anno impreziosita dalla co-direzione artistica del leader dei Negramaro.

Anche quest'anno il parterre è ricco di grandi nomi tra i quali Daniele Silvestri, Noemi, Rosalia De Souza, Javier Girotto, Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Rocco Papaleo, Daniele di Bonaventura, Mariella Nava, Eivind Aarset, Mauro Ottolini, Musica Nuda, Funk Off, Luca Alemanno, Mirko Signorile, e lo stesso Raffaele Casarano.

Se il fil rouge del 2017 era stato la Musica nasce nelle periferie, e quello dell'anno scorso Crescere, con l'edizione 2019 si chiude il viaggio intorno alle periferie, le zone trascurate e nascoste del nostro esistere, sia fisiche che mentali: La musica vive nelle periferie è infatti il titolo di questa nuova rassegna presentata ieri nella Masseria San Pietro (Acaya Golf&Spa Salento).

Dopo i saluti dell'associazione culturale Locomotive sono intervenuti Loredana Capone, assessore allo Sviluppo Economico e all'Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia, Paolo Foresio, assessore agli Spettacoli del Comune di Lecce, Oriele Rolli, sindaco di Cutrofiano; ed ancora Carmelo Grassi in rappresentanza della Città di Brindisi, Valentino Nicolì, presidente Nicolì Spa, alessandro Gualtieri, presidente di Acaya Resort e Mariapia De Santis per l'Associazione Movidabilia.

A dare l'avvio all'evento anche l'esibizione degli studenti della rete di scuole Aldebaran: Liceo Classico e Musicale Statale G. Palmieri, ITES A. Olivetti e IISS A. De Pace di Lecce con la direzione artistica di Raffale Casarano.
Durante la presentazione è stato rimarcato uno degli aspetti fondamentali da cui il festival intende ripartire: stare con le persone, il punto da dove si è partiti. Incontrarsi nelle piazze e progettare insieme, ritrovarsi nel silenzio di un ascolto, condividere i pasti e raccontarsi le proprie storie e i propri sogni, essere vicino agli ultimi cambiando il concetto stesso di diversità.
Per questo motivo, è stato ricordato, anche quest'anno sono state rinnovate le partnership con Movidabilia, che aiuterà a rendere accessibili a chiunque i luoghi in cui si svolgeranno i concerti, perché la disabilità non continui a essere un impedimento, ma un modo differente di percepire la realtà, e l'associazione HakunaMatata per portare la musica in ospedale tra i bambini di oncoematologia pediatrica. Ultimo aggiornamento: 15:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA